Alfa Romeo: lo Stelvio cresce in Europa mentre la Giulia è in calo

Ecco i dati di vendita dei modelli Alfa Romeo
alfa romeo vendite

Le vendite di Alfa Romeo in Europa continuano ad essere in calo. Il brand ha chiuso il primo semestre con poco più di 13 mila unità vendute ed un calo del -3% rispetto ai dati registrati lo scorso anno che, ricordiamo, è stato pesantemente condizionato dal quasi azzeramento del mercato in primavera dovuto ai vari lockdown europei. I dati, quindi, sono molto negativi anche perché il resto del mercato è in crescita.

A pesare sul calo di vendite di Alfa Romeo è la fine della produzione della Giulietta e l’assenza di una nuova generazione (mai realmente entrata in sviluppo sotto la gestione FCA) oltre alla scelta di posticipare il lancio dell’Alfa Romeo Tonale. Il ritardo del nuovo SUV ha lasciato Alfa Romeo senza un modello di segmento C e con una gamma costituita da sole due segmento D, Giulia e Stelvio, che possono garantire volumi di vendita molto limitati.

Per chiarire l’andamento delle vendite di Alfa Romeo in Europa andiamo ad analizzare i risultati ottenuti dai vari modelli del marchio nel corso del primo semestre del 2021.

Alfa Romeo Stelvio

Il SUV di casa Alfa Romeo si conferma essere il modello più venduto del marchio a livello europeo. Lo Stelvio, infatti, ha chiuso il primo semestre del 2021 con un totale di 8.336 unità vendute facendo segnare anche una crescita delle vendite del +31% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il primo mercato dello Stelvio è, naturalmente, l’Italia con circa 4 mila unità vendute nel semestre. Segue la Spagna, con 958 unità vendute. Terza posizione per la Germania con poco più di 700 unità vendute nel semestre.

Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo Giulia

La berlina di segmento D del marchio italiano registra un leggero calo di vendite in Europa. Il primo semestre, infatti, si chiude con un totale di 3.072 unità distribuite di Giulia in tutta Europa. Nel confronto con i dati dello scorso anno, per la berlina si registra un calo del -5%. Le vendite della berlina in Europa sono inferiori rispetto a quelle registrare in Nord America. Dall’altra parte dell’Oceano Atlantico, infatti, la Giulia ha registrato 4.399 unità vendute (considerando sia USA che Canada) ricoprendo un ruolo molto più importante rispetto a quello ricoperto in Europa per il marchio.

Alfa Romeo Giulietta

La Giulietta è uscita di produzione nel dicembre del 2020. Le ultime unità della segmento C sono ancora commercializzate in Europa. Nel primo semestre dell’anno, infatti, la casa italiana ha venduto un totale di 2.396 unità vendute. Nel confronto con i dati registrati nel primo semestre dello scorso anno, la Giulietta fa segnare un calo del -47%. La fine della Giulietta, quindi, si traduce in un calo di quasi 2 mila unità vendute nel semestre per Alfa Romeo. Tale dato è la causa principale del calo registrato dal marchio italiano.

Le novità in arrivo

Il secondo semestre del 2021 per Alfa Romeo sarà privo di reali novità. Le vendite della Giulietta continueranno a ridursi, fino ad azzerarsi, nel corso dei prossimi mesi. Per Giulia e Stelvio, invece, è possibile immaginare un andamento analogo a quello registrato nel primo semestre. Ricordiamo che, secondo gli ultimi rumors, le versioni mild hybrid dei due modelli (che potrebbero garantire una leggera crescita delle vendite) dovrebbero arrivare soltanto nel 2022.

Per un vero e proprio rilancio delle vendite sarà necessario attendere il debutto dell’Alfa Romeo Tonale. Il nuovo C-SUV del marchio italiano, infatti, sarà disponibile sul mercato europeo a partire dal prossimo mese di giugno 2022. Dal secondo semestre del prossimo anno, quindi, è lecito attendersi un cambio di marcia per Alfa Romeo. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti sulle vendite del marchio.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share