Alfa Romeo Giulia: un render anticipa le novità del restyling

La nuova Giulia restyling dovrebbe debuttare entro fine 2021
Alfa Romeo Giulia

Pur con vendite molto limitate rispetto alle attese, l’Alfa Romeo Giulia continua a rappresentare il simbolo del marchio italiano in tutto il mondo e continua a raccogliere premi e riconoscimenti, sia dal pubblico che dalla critica specializzata. In queste settimane, in casa Alfa Romeo si sta lavorando al restyling della Giulia, anticipato dal piano industriale del 2019 e programmato per la seconda metà del 2021 o, al massimo, per la prima parte del 2022.

In attesa di maggiori dettagli sulla nuova Giulia restyling, in rete emerge un nuovo render che prova ad anticipare le caratteristiche del design della nuova evoluzione della berlina di segmento D della casa italiana. Il render che trovate qui di sotto è stato diffuso online oggi, dal popolare magazine spagnolo Motor.es. Quest’elaborazione digitale immagina una nuova Giulia che, pur conservando alcuni tratti distintivi, riprende diversi elementi di design già introdotti dalla Tonale Concept presentata al Salone di Ginevra di due anni fa.

Il render potrebbe essere un’anticipazione di quella che sarà la nuova Alfa Romeo Giulia restyling in arrivo nel corso dei prossimi mesi. Ecco il progetto.

Alfa Romeo Giulia

Cosa sappiamo della nuova Alfa Romeo Giulia restyling

Il progetto della nuova Giulia restyling è al centro di rumors ed indiscrezioni da diverso tempo. Dopo l’aggiornamento introdotto dal MY 2020, che ha incrementato notevolmente il livello di tecnologia e sicurezza della berlina, si attende un secodno aggiornamento “di metà carriera” che dovrebbe intervenire su due aspetti in particolare.

Da una parte, infatti, la Giulia restyling dovrebbe poter contare su di un alcune ottimizzazione del design, sia all’interno dell’abitacolo che all’esterno, aggiornando un modello che non ha ricevuto sostanziali novità dall’oramai lontanissimo 2015, anno di presentazione della Quadrifoglio.

Le principali novità del restyling, però, potrebbero riguardare la gamma di motorizzazioni, che ha registrato solo novità minori dal lancio della vettura. Con la nuova Alfa Romeo Giulia dovrebbero arrivare anche le attese varianti mild hybrid che dovrebbero sfruttare il motore 2.0 turbo benzina proposto da Ghibli e Levante Hybrid e dotato di sistema mild hybrid a 48 V.

In cantiere potrebbero esserci diverse varianti di questo motore. Anche la Giulia potrebbe poter contare su di una variante da 330 CV (la stessa disponibile sui modelli Maserati) in grado di diventare il punto di collegamento tra la gamma della berlina e la Giulia Quadrifoglio. Attualmente, la Giulia si ferma a 280 CV con il suo 2.0 turbo benzina. Possibile, in ogni caso, l’arrivo di motori ibridi anche tra i 200 ed i 300 CV.

Ricordiamo che alcuni rumors anticipano che il debutto della Giulia restyling è programmato per la fine del 2021 mentre le varianti ibride arriveranno soltanto nel 2022.

C’è anche lo Stelvio restyling

Insieme alla Giulia, naturalmente, Alfa Romeo presenterà anche il nuovo Stelvio restyling. Il modello dovrebbe riprendere le stesse novità, per quanto riguarda la gamma di motorizzazioni, della Giulia restyling. Anche il design esterno potrebbe cambiare, ispirandosi al Tonale Concept e rinnovando delle linee che non hanno subito variazioni negli ultimi anni.

Maggiori dettagli sui nuovi modelli potrebbero arrivare nel corso delle prossime settimane.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share