Alfa Romeo Giulia e Stelvio hanno la stessa qualità delle tedesche per Imparato

Il nuovo amministratore delegato dell’Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, ritiene che la qualità di Giulia e Stelvio sia ora alla pari con i loro rivali tedeschi
alfa-romeo-giulia-stelvio

Il nuovo amministratore delegato dell’Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, ritiene che la qualità di Giulia e Stelvio sia ora alla pari con i loro rivali tedeschi. Imparato è un veterano del Gruppo PSA ed è stato incaricato di guidare l’Alfa Romeo dall’amministratore delegato di Stellantis Carlos Tavares. Come Tavares, Imparato sta cercando di tagliare i costi, come dimostra il fatto che la nuova sede globale del marchio non è molto più grande di un campo da tennis.

Per Imparato Alfa Romeo Giulia e Stelvio hanno le stesse qualità delle rivali tedesche

Durante una recente intervista ad Auto News, Imparato ha parlato della sua passione per l’Alfa Romeo, affermando che l’azienda sta eguagliando i suoi rivali tedeschi per qualità. Ora deve assicurarsi che anche il valore residuo delle sue auto sia alla pari con la concorrenza. “Voglio che i nostri valori residui migliorino per colmare il divario con i nostri rivali in 3-4 anni”, ha detto. Per fare ciò, Imparato afferma che l’Alfa Romeo non deve vendere i suoi veicoli “a buon mercato”. “Non voglio vedere chilometro zero ovunque”.

Andando avanti, Alfa Romeo punta a un mix di 45% di vendite private, 45% di vendite di flotte e un massimo del 10% di vendite dirette. Sotto la guida del compianto Sergio Marchionne, l’Alfa Romeo voleva aumentare le sue vendite annuali a oltre 400.000 veicoli. Tuttavia, le consegne sono scese a meno di 60.000 nel 2019 e nel 2020. A differenza di Marchionne, Imparato non divulgherà pubblicamente i suoi obiettivi di vendita, anche se è a capo di un piano quinquennale per l’azienda.

“Non farò promesse che non posso mantenere. Alla fine di ogni anno sveleremo il programma dell’anno successivo “, ha detto Imparato. La chiave dell’espansione dell’Alfa Romeo sarà l’arrivo del SUV Tonale che si inserirà sotto lo Stelvio nella gamma del marchio. Imparato ha recentemente incaricato il suo team di migliorare le prestazioni della versione plug-in dell’auto e ha insistito sul fatto che deve essere disponibile dall’inizio. Pertanto, il lancio del SUV è stato ritardato e le vendite non inizieranno fino a giugno 2022.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
3
Share