Recensione Alfa Romeo Giulia 2021

Alcuni pareri sull’Alfa Romeo Giulia 2021
Recensione Alfa Romeo Giulia 2021
Recensione Alfa Romeo Giulia 2021

Sul web iniziano a spiccare le prime recensioni sull’Alfa Romeo Giulia 2021. Parliamo di una berlina sportiva in cui spicca in toto lo stile italiano. Offerta con un 4 cilindri turbo o un biturbo V6, è divertente nella sua forma base ed emozionante nella sua finitura premium. Le rivali dirette sono Audi A4, BMW Serie 3, Mercedes-Benz Classe C e Volvo S60. La Giulia è uno spasso per chi ama guidare, leggendo i commenti in giro per i blog di appassionati. È veloce, agile e bella da vedere.

Proprio come fatto per la Stelvio, anche per la Giulia, la line-up si semplifica un po’. I modelli sono ora chiamati Sprint, Ti, Ti Sport e Quadrifoglio. Anche l’equipaggiamento cambia leggermente in base al modello, così come le caratteristiche dei vari pacchetti di sicurezza. Con la nuova Giulia troviamo un aspetto elegante. La griglia triangolare è un cenno al passato dell’Alfa, ma le curve della carrozzeria sono tutte moderne. La Quadrifoglio si distingue per le sue ruote a foglia di trifoglio e le sigle sulla carrozzeria.

All’interno, la Giulia continua il tema esterno arrotondato e aggiunge elementi sportivi come sedili sportivi e un piccolo volante con un pulsante di avvio. Sul cruscotto è presente un touchscreen da 8,8 pollici e la sua interfaccia è ora al passo con i tempi. I sedili anteriori sono di tutto rispetto. Tuttavia quelli posteriori e il bagagliaio sono piccoli per questa categoria.

Recensione Alfa Romeo Giulia 2021: la dinamica di guida è il punto di forza

La dinamica della Giulia è il suo punto di forza. Viene fornita con una coppia di potenti motori, a partire da un 2.0 litri turbo, 4 cilindri da 280 CV, per passare al V6 biturbo da 2,9 litri di origine Ferrari del Quadrifoglio che canta mentre eroga 510 CV. Lo scatto da 0 a 100 km/h viene coperto tra i 5.1 e i 3.8 secondi, in base alla versione utilizzata.

Grazie al rapporto di servosterzo ultrarapido di 11,8: 1 della Giulia, possiamo notare risposte dell’auto alle variazioni di direzione immediate. Insieme alle sospensioni, il setup per portarla su pista è di tutto rispetto. Sfortunatamente, la tecnologia Brake-by-Wire fa sentire i freni di legno in qualsiasi modello. I freni Brembo esercitano una forte potenza frenante, ma il pedale può essere difficile da modulare a causa della mancanza di un collegamento meccanico.

L’estetica è quella che mette tutti d’accordo: la Alfa Romeo Giulia 2021 è tra le auto più belle sul mercato. L’Alfa Romeo equipaggia la Giulia con la trazione posteriore standard e offre la trazione integrale su tutte le versioni tranne che sulla Quadrifoglio.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share