News

Alfa Romeo: “Stiamo ascoltando i clienti”

Alfa Romeo: "Stiamo ascoltando i clienti"

Nell’imminente futuro del marchio Alfa Romeo, l’insieme di voci che richiedono nuove auto sportive sexy dovrà fare un passo indietro a favore dei proprietari e degli aspiranti acquirenti che vogliono solo piccoli miglioramenti ai veicoli esistenti. Eccitante? Non molto, ma Alfa non si preoccupa di stupire la folla dei blogger in questo momento. Le novità portate alla sua futura gamma di prodotti lo dimostra abbastanza chiaramente. Ad esempio alcune parti inferiori che presentano un colore “standard”, potranno essere verniciate dello stesso colore della carrozzeria a partire dal 2020.

Alfa Romeo: il rapporto con i clienti

Il veicolo dovrebbe essere più silenzioso? Abbiamo aggiunto vetri stratificati in tutto il veicolo“, ha dichiarato Bob Broderdorf, riferendosi ai cambiamenti in arrivo per la berlina Giulia. I commenti di Broderdorf, riportati da Automotive News, sono stati fatti durante il recente Auto Show di Los Angeles.

Sullo Stelvio, prima, avevamo un rivestimento di plastica in basso. Perché? È un veicolo premium; non dovrebbe essere lì! Verniciamolo dello stesso colore della carrozzeria e portiamo a casa la sensazione premium del veicolo“. Piccoli cambiamenti, ma Broderdorf afferma che è la prova che il marchio prende sul serio le critiche. Con il gruppo madre Fiat Chrysler che ora persegue una fusione con il gruppo francese PSA, Broderdorf abbatte la speculazione che Alfa potrebbe trovarsi a rischio. Detto questo, ha ammesso – anche se obliquamente – che la difficile rinascita del marchio in Nord America richiede una pianificazione meno ambiziosa.

Le vendite di Alfa sono diminuite del 27 percento fino alla fine di ottobre; con la 4C ora fuori produzione, il marchio offre agli acquirenti solo due veicoli, e il piano di prodotti a breve termine ora non mostra alcun modello rinato di 8C o GTV. Al loro posto, un SUV compatto (Tonale) arriverà nel 2021, con un piccolo veicolo elettrificato che arriverà l’anno successivo. “Fondamentalmente credo nel marchio, ma dobbiamo assicurarci che qualsiasi investimento che facciamo generi un ritorno adeguato“, ha detto il direttore del marchio, facendo eco ai commenti fatti dal CEO di FCA Mike Manley.

Notizie Correlate
News

“Storie Alfa Romeo”, settima puntata – La rivoluzione di forme e colori: 33 Stradale, Carabo e Montreal

News

Alfa Romeo e Haas potenziali opzioni per Mick Schumacher

News

Alfa Romeo: un piccolo SUV elettrico per il 2022

News

Vettel è stato costretto a lasciare la Ferrari per le enormi critiche secondo Hakkinen