STELLANTIS: attività in crescita del 14% nel primo trimestre 2021

Stellantis ha registrato nel primo trimestre 2021 un fatturato di 34,3 miliardi di euro, o 37 miliardi di euro su base pro forma, in crescita del 14%
stellantis

Stellantis ha registrato nel primo trimestre 2021 un fatturato di 34,3 miliardi di euro, o 37 miliardi di euro su base pro forma, in crescita del 14%. Il gruppo nato dalla fusione tra Peugeot e Fiat-Chrysler ha venduto 1.477 milioni di vetture su base consolidata, ovvero 1.567 milioni di vetture su base proforma, in crescita dell’11%

“Per il nostro primo trimestre dalla fusione, Stellantis raggiunge un solido fatturato grazie al suo portafoglio di marchi diversificato che genera sia volumi più elevati, sia un effetto prezzo positivo che un impatto favorevole del mix di prodotti, nonostante gli effetti negativi. Della crisi globale dei semiconduttori, “ha commentato Richard Palmer, CFO di Stellantis.

I ricavi del Nord America sono aumentati del 9% su base annua a 19,112 miliardi di dollari (15,916 miliardi di euro) e le spedizioni sono diminuite del 4% a causa della carenza di semiconduttori e dell’interruzione del SUV Dodge Journey e del minivan Grand Caravan.

I prezzi medi delle transazioni per i suoi veicoli negli Stati Uniti sono aumentati di quasi il 10% a $ 45.141 poiché i veicoli impiegavano il 25% in meno di giorni per essere venduti nel primo trimestre, secondo il sito di informazioni automobilistiche Edmunds.com Inc.

Le vendite di Stellantis l’hanno resa leader di mercato in Sud America e in Europa con un aumento dei ricavi rispettivamente del 31% e del 15%. Anche i ricavi sono aumentati del 20% in Medio Oriente e Africa e del 25% in Asia. Per il marchio di lusso Maserati, i ricavi sono aumentati del 71%.

L’aumento dei costi delle materie prime, come i prodotti petrolchimici, derivante dall’ondata di freddo del Texas a febbraio e l’aumento delle spese per l’elettrificazione hanno rappresentato anche alcune difficoltà finanziarie per Stellantis. L’azienda prevede che quasi tutte le sue targhette avranno un’opzione elettrificata entro il 2025 e tutte avranno un’opzione completamente EV nel 2030. Entro la fine dell’anno, 39 targhette su 110 saranno disponibili come veicolo ibrido plug-in o elettrico a batteria .

L’amministratore delegato di Stellantis Carlos Tavares ha anche detto al quotidiano francese Le Pointe questa settimana che la casa automobilistica si aspetta di raggiungere gli obiettivi europei di emissioni di anidride carbonica senza acquistare crediti ambientali dal produttore di veicoli elettrici della Silicon Valley Tesla Inc. Fiat Chrysler ha speso circa 2,4 miliardi di dollari (2 miliardi di euro) per acquistare prodotti europei. e crediti statunitensi dal 2019.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share