Stellantis applicherà il vero contratto di agenzia in DS, Alfa Romeo e Lancia

Stellantis vuole applicare in Spagna sin dall’inizio il vero e proprio contratto di agenzia con i suoi marchi Premium – DS e Alfa Romeo, in attesa dell’arrivo di Lancia
stellantis-gigafactory

Stellantis ha già annunciato alcuni dei punti che incorporerà nel prossimo contratto con i suoi concessionari che entrerà in vigore dal 1 giugno 2023 quando scadrà quello attuale, che è stato pre-cancellato il 31 maggio con due anni di anticipo. I piani dell’azienda sono di applicare in Spagna sin dall’inizio il vero e proprio contratto di agenzia con i suoi marchi Premium – DS e Alfa Romeo, in attesa dell’arrivo di Lancia – così come con i veicoli commerciali , generalizzando questo modello di vendita il resto di auto e distintivi dal 2027.

Questo è almeno quanto hanno trasmesso loro martedì 13 luglio scorso, in una videoconferenza durata poco meno di mezz’ora, il direttore generale dell’azienda della penisola, Maurizio Zuares, e il supervisore dello sviluppo della rete, Antonio González.

D’altra parte, prima, a partire dal 1 giugno 2023, data in cui partirà la nuova rete Stellantis a livello europeo, si avvierà un test pilota in Austria, Belgio e Olanda con questa formula di marketing. In questo modo studieranno il modello e cercheranno di migliorare le procedure prima di implementarlo nel resto dei mercati continentali.

Con questo metodo di vendita, il marchio sarà il proprietario dello stock . Questo, inoltre, fisserà il prezzo dell’auto o commerciale mentre si occuperà degli investimenti necessari e della formazione dei lavoratori dei centri. Da parte sua, il concessionario gestirà la vendita e consegnerà il veicolo in cambio di una commissione fissa per unità più una variabile in base agli obiettivi raggiunti.

I dettagli definitivi si conosceranno nei prossimi mesi, una volta che i concessionari riceveranno il nuovo contratto di vendita che li unirà al produttore dal 2023. Nonostante ciò, come alcuni venditori hanno trasmesso a questa pubblicazione, “essere uno dei prescelti non significa che continueremo. Aspetteremo di vedere il testo e, da lì, decideremo cosa fare».

La rete Stellantis in Spagna, che copre i marchi Peugeot, Citroën, DS, Opel, Fiat, Alfa Romeo, Jeep e Abarth, è attualmente composta da 329 concessionari con una forza lavoro complessiva di oltre 35.000 dipendenti , secondo i dati forniti da Faconauto. I piani del costruttore sono di ridurre la sua struttura di vendita a un centinaio di distributori; ne avrebbe uno per provincia tranne che per le aree geografiche che richiedono una maggiore rappresentanza per popolazione; e intende che questi abbiano tutti i loro emblemi, con una rappresentazione di almeno cinque veicoli per logo.

Ciò concentrerebbe la propria attività sui grandi gruppi multimarca . Ciò non è fattibile in alcune aree, il che costringerebbe alcuni centri ad acquistare gli uni dagli altri o a fondere le proprie attività. Tuttavia, questi processi sono già iniziati, prima ancora di sapere quali sarebbero proseguiti e a quali condizioni. E, come diverse fonti hanno sottolineato in questa pubblicazione, il management di Stellantis sta dando la priorità alla continuità dei fornitori dell’ex Gruppo PSA rispetto a quelli di FCA.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share