Sergio Marchionne durante la presentazione dell'accordo tra Alfa Romeo e Sauber

L’Automotive Hall of Fame introdurrà quattro nuovi membri nelle sue fila, tra cui Richard E. “Dick” Dauch, co-fondatore di American Axle Manufacturing, Janet Gutherie, la prima donna a qualificarsi per Indianapolis 500, Sergio Marchionne, ex amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles e Patrick Ryan, creatore del primo dipartimento di finanza e assicurazioni. Marchionne, che è morto la scorsa estate, ha salvato prima la Fiat e poi Chrysler dalla quasi bancarotta e poi è riuscit0 a unire le due società in difficoltà per formare una delle più grandi e redditizie case automobilistiche del mondo, Fiat Chrysler Automobiles.

Sergio Marchionne è stato anche considerato uno dei più audaci leader della sua generazione grazie al suo senso degli affari e al suo approccio schietto e spesso franco a problemi difficili e complicati”, ha osservato la giuria dell’Automotive Hall of Fame. Arriva un nuovo riconoscimento postumo per l’ex amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles scomparso improvvisamente lo scorso mese di luglio e sostituito alla guida del gruppo italo americano dall’inglese Mike Manley che sta cercando di portare avanti il suo piano. L’ingresso nella Hall of Fame dei 4 grandi personaggi dell’automobilismo avverrà ufficialmente con una cerimonia che si terrà nel corso del prossimo mese di luglio.