Mattia Binotto: la parola chiave per il 2022 è “innovazione”

Mattia Binotto afferma che la monoposto della Scuderia Ferrari 2022, che sarà mostrata a metà febbraio, presenterà “molte innovazioni” in termini di telaio e propulsore. All’inizio della stagione, il Team Principal della squadra italiana, Mattia Binotto, ha respinto il discorso secondo cui la sua squadra stava prendendo di mira il terzo – il migliore degli altri – nella lotta per il campionato, ma alla fine della stagione stava celebrando il fatto che aveva tenuto a bada la McLaren.

Mentre la squadra italiana ha terminato il campionato con una certa distanza dalla battaglia Mercedes/Red Bull, anche il terzo posto è stato molto meglio di quanto raccolto nel 2020, che erano arrivati sesti nel costruttori. Guardando alla prossima stagione, che vede da tempo la più grande revisione del regolamento, Binotto si rifiuta di fare pronostici, ma ammetterà che “l’innovazione” è la parola d’ordine a Maranello.

Scuderia Ferrari: l’intervista a Mattia Binotto

Se guardo all’auto del 2022 e al propulsore del 2022, credetemi, c’è molta innovazione“, ha detto. “Penso che il modo in cui l’intero team di ingegneri ha affrontato il nuovo design, il nuovo progetto e le normative 2022, che erano una grande discontinuità, sia stato sicuramente con una mente più aperta rispetto a prima“, ha aggiunto.

Posso notarlo guardando l’auto stessa, il modo in cui sta progredendo e sicuramente con la quantità di innovazione che ci mettiamo“, ha aggiunto. “Sul propulsore, è significativamente diverso da quello attuale tranne l’ibrido“, ha spiegato. “La parte ibrida l’abbiamo introdotta nel 2021“.

Ci saranno alcune modifiche al sistema ibrido per il 2022“, ha continuato, “prima per i regolamenti, perché sono richiesti più sensori dalla FIA in tutti i sistemi per dei migliori controlli, ma il sistema generale è molto simile a quello con cui abbiamo corso nella fine della stagione. Il resto, specialmente sul motore a combustione interna, devo dire che è significativamente diverso. Abbiamo un nuovo carburante, che è il 10% di etanolo, che in qualche modo ha cambiato molto la combustione. Stiamo tutti perdendo più o meno 20 cavalli, il che significa in qualche modo che la combustione stessa è abbastanza cambiata. Quindi c’erano molte opportunità nello sviluppo della Power unit e l’abbiamo cambiata parecchio”.

Alla domanda sul telaio, ha risposto: “Penso che il modo in cui abbiamo affrontato la sua realizzazione sia con mentalità aperta. Quando si guarda al concetto di auto, ciò che era possibile o no, non sono solo le forme esterne, ma tutto ciò che si poteva fare sotto la carrozzeria, in termini di layout, in termini di design delle sospensioni, in termini di architettura completa, includendo anche la power unit e la sua architettura”.

Penso che il team abbia apportato innovazioni significative e il design generale che stiamo finalizzando sia abbastanza diverso dal progetto del 2021“, ha aggiunto. “La vettura sarà presentata a metà febbraio“, ha confermato. “Non abbiamo ancora deciso la data precisa, ma dovrebbe essere tra il 16 e il 18.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share