Ferrari

Ristrutturazioni Ferrari: Cardile guiderà un nuovo dipartimento

Ferrari

La Ferrari ha annunciato un’immediata ristrutturazione del suo ufficio tecnico con l’obiettivo di essere un team più efficace e migliorare le sue prestazioni. La Scuderia ha deciso di istituire un nuovo dipartimento di sviluppo delle prestazioni che sarà guidato dal capo del dipartimento di gestione dei progetti del veicolo, Enrico Cardile.
Mattia Binotto ha annunciato che ci sarebbe stato un cambio di direzione dopo il risultato ungherese ed eccolo qui. La Ferrari annuncia una ristrutturazione che promette una catena di comando più focalizzata e semplice ideata per dare ai capi di ciascun dipartimento i poteri necessari per raggiungere i loro obiettivi e per rimuovere il peso da Binotto, in cui la responsabilità tecnica ed esecutiva è caduta fino ad ora.

A tal fine, istituiscono il nuovo dipartimento Performance Development, che sarà presieduto da Enrico Cardile. L’italiano, che fino ad ora era a capo dell’aerodinamica della Ferrari e direttore del dipartimento di gestione dei progetti di veicoli, sarà il nuovo manager della divisione creata per migliorare le prestazioni in pista della SF1000 e delle auto in arrivo.

D’ora in poi, la catena di comando non avrà più una struttura orizzontale, ma ci sarà totale fiducia nei capi di ciascuna delle aree per raggiungere i rispettivi obiettivi. In questo senso, non ci saranno cambiamenti rispetto all’alta padronanza di ciascuna area: Enrico Gualtieri continua come capo dell’unità di potenza. Laurent Mekies come direttore sportivo e responsabile delle attività in pista e Simone Resta continueranno come manager della sezione telaio.

Mattia Binotto , Team Principal:

“Come avevamo anticipato nei giorni scorsi, volevamo intervenire nella struttura organizzativa dell’area tecnica per rendere il processo di progettazione e sviluppo delle prestazioni dell’auto più veloce ed efficiente. Era necessario condurre, in qualche modo identificare responsabilità e processi più chiaro e, al contempo, riaffermare la fiducia dell’azienda in questo gruppo tecnico. L’area affidata a Enrico Cardile, che trarrà vantaggio dall’esperienza di Rory Byrne e continuerà ad avere un tecnico qualificato come David Sánchez, sarà al centro dello sviluppo delle prestazioni della vettura”.

“Siamo convinti che il valore della gente della Ferrari sia di livello assoluto e non abbia nulla da invidiare a quello dei nostri principali concorrenti, ma abbiamo dovuto intervenire per dare un forte segnale di discontinuità, aumentando il livello di responsabilità dei leader di ogni area “.

“L’abbiamo detto più volte, ma vale la pena ripeterlo: abbiamo iniziato a gettare le basi per un processo che deve portarci a costruire un nuovo ciclo vincente, che duri nel tempo. È una lunga strada, che può subire battute d’arresto come quella Attualmente stiamo sperimentando in termini di risultati e prestazioni, ma ciò dovrebbe vederci reagire con forza e determinazione per tornare il più presto possibile per essere protagonisti assoluti in questo sport: questo è ciò che tutti noi desideriamo e che i nostri fan in tutto il mondo si aspettano. ”

Ti potrebbe interessare: Vettel non ha informato Mateschitz prima di partire per la Ferrari

Notizie Correlate
Ferrari

Vettel: In un certo senso, ho preso la mia decisione

Ferrari

Ferrari e McLaren si appellano contro la decisione della FIA su Racing Point

Ferrari

Il futuro di Sebastian Vettel in Formula 1 rimane in sospeso

Ferrari

Un nuovo sestetto per raddrizzare la Ferrari