Gli steward del WEC respingono la protesta del BoP di AF Corse Ferrari in Bahrain

AF Corse si vede rifiutare la richiesta di rivisitazione del BOP
Gli steward del WEC respingono la protesta del BoP di AF Corse Ferrari in Bahrain
Gli steward del WEC respingono la protesta del BoP di AF Corse Ferrari in Bahrain

Le proteste, avanzate dal team ufficiale AF Corse, sono state respinte dai commissari di gara del secondo dei due round del Bahrain WEC di venerdì sera. AF Corse ha sostenuto che le due decisioni, le modifiche fatte dal Comitato WEC al di fuori dell’ambito del BoP, sono state “impostate erroneamente“.

Il team italiano ha fornito prove a sostegno, tra cui un comunicato stampa WEC per il 2017 (l’anno in cui è stato introdotto il BoP automobilistico), scambi di e-mail tra i produttori e i regolatori (FIA e Automobile Club de l’Ouest) coinvolti in GTE, nonché come una tabella non specificata. Gli steward hanno decretato che un comunicato stampa e lo scambio di email non costituiscono norme vincolanti.

Solo l’articolo 20 dei regolamenti tecnici del WEC, che disciplina il BoP, è stato ritenuto giuridicamente vincolante, hanno affermato. Il bollettino recitava: “Nulla in questo caso consente agli steward di rivedere la legalità né dell’articolo 20 del regolamento tecnico WEC che sono vincolanti per il concorrente come per gli steward, né della legalità del comitato WEC“.

AF Corse: respinta la protesta del team italiano

Gli steward hanno anche spiegato che il regolamento stabilisce che “le modifiche da parte del Comitato WEC non sono soggette a protesta o appello“. Ha inoltre richiamato l’attenzione su un altro articolo del regolamento sportivo del WEC che afferma che “le decisioni del comitato del WEC sono prese in ultima istanza e quindi non possono essere impugnate“.

Ad AF Corse è stato ricordato il suo diritto di appellarsi alla decisione degli steward. La decisione è stata presa in una terza udienza della protesta dagli steward dopo che ad AF era stato chiesto di ripresentare i propri documenti.

È stato richiesto di presentare proteste separate per ciascuna delle sue voci GTE Pro in conformità con il codice sportivo internazionale della FIA. Il primo cambio di BoP per la Ferrari 488 GTE Evo ha ridotto la sua potenza di 25 CV, secondo il produttore, per la gara di sei ore dello scorso fine settimana in Bahrain.

Questo è al di fuori del cambio massimo di 10 kW o 13,5 CV consentito tra le gare sotto il BoP automatico. Il secondo BoP emesso mercoledì sera prima del finale di campionato di otto ore di questo fine settimana ha cambiato la pressione del boost del turbo per restituire all’auto circa la metà di questa riduzione.

Le Ferrari AF Corse hanno concluso a più di 30 secondi dalle Porsche 911 RSR ufficiali nel penultimo round del WEC dello scorso fine settimana, ma il pilota ufficiale James Calado è riuscito a qualificarsi a due decimi dalla Porsche di Kevin Estre, che ha conquistato la pole position venerdì.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share