Mercato

Marelli ottiene un grosso prestito per far fronte a Covid-19

Marelli

Il fornitore italiano di componenti automobilistici Marelli ha dichiarato mercoledì di aver ricevuto finanziamenti per un totale di circa 130 miliardi di yen giapponesi ($ 1,2 miliardi) dalla società di private equity KKR e dalle banche giapponesi per aiutare l’azienda a superare gli effetti economici della pandemia di coronavirus. Il sostegno finanziario di KKR & Co e delle “principali banche giapponesi” hanno lo scopo di fornire sicurezza e flessibilità a lungo termine all’azienda nel caso in cui l’epidemia di COVID-19 continui a causare difficoltà economiche per un lungo periodo di tempo, secondo una dichiarazione.

“L’effetto della pandemia COVID-19 sull’industria automobilistica globale è stato significativo”, ha affermato Christoph Hobo, direttore finanziario di Marelli. “Questo finanziamento dimostra il forte sostegno del nostro azionista e delle nostre banche e la loro fiducia nelle prospettive della nostra azienda, dei suoi dipendenti e della nostra strategia complessiva.” Hobo ha aggiunto che il nuovo capitale offre alla società “la flessibilità necessaria per resistere a una prolungata flessione del mercato e protegge la salute finanziaria a lungo termine dell’azienda, consentendoci di continuare l’esecuzione della nostra strategia con maggiore certezza e fiducia”.

Marelli ha affermato che il nuovo finanziamento è uno dei molteplici passaggi che ha preso per sostenere il business e mantenere la flessibilità finanziaria in previsione degli arresti indotti dal coronavirus. Un esempio è una partnership che l’azienda ha siglato il 30 aprile con Lifenet Healthcare che mira a capire come riaprire in sicurezza le aziende italiane, secondo una dichiarazione dell’epoca. Alcune settimane dopo, la società italiana annunciò di aver iniziato a produrre scudi per aiutare gli operatori sanitari giapponesi a soddisfare il loro bisogno di dispositivi di protezione individuale, progettando di produrre tra 600 e 1.800 scudi al giorno usando attrezzature e macchinari nel suo stabilimento di Yoshimi.

L’azienda che fino a poco tempo fa era conosciuta come Magneti Marelli SpA, a maggio 2019 è stata rinominata. Nel marzo di quest’anno,  ha annunciato che la sua holding, Magneti Marelli CK Holdings Co. Ltd., è stata ufficialmente cambiata in Marelli Holdings Co. Ltd. Costituita nel 1919, gestisce circa 170 strutture e centri di ricerca e sviluppo in tutta Europa, Nord America, Sud America e Asia-Pacifico.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler perfeziona finalmente la cessione di Magneti Marelli

Notizie Correlate
Mercato

Mahindra perde la causa contro Fiat Chrysler per aver copiato il modello Jeep

Mercato

Fiat Chrysler: Simon Sproule dice addio dopo soli 4 mesi

Mercato

Otonomo e Fiat Chrysler collaboreranno per aumentare l'utilizzo dei dati delle auto

Mercato

Chrysler Pacifica: FCA aggiunge AWD anche alla Launch Edition