La nuova DS9 lanciata in Cina

DS sta consegnando le prime unità della sua nuova DS 9 ai clienti cinesi che per primi hanno ordinato l’auto ad agosto 2020
Nuova DS 9
Nuova DS 9

DS ha aperto i preordini per DS9 in Cina nell’agosto 2020 prima di iniziare la produzione. Il produttore premium francese ha dovuto infatti prendere precauzioni per non finire con le auto sulle braccia. Adesso è il momento della consegna delle prime unità.

DS sta consegnando le prime unità della sua nuova DS 9 ai clienti cinesi che per primi hanno ordinato l’auto ad agosto 2020

Fiore all’occhiello della gamma DS, la DS 9 arriverà nelle concessionarie francesi nel settembre 2021. Il marchio premium del gruppo Stellantis ha logicamente dato la priorità alla Cina, dove viene prodotta la sua grande berlina.

I preordini per la DS9 sono stati aperti in Cina nell’agosto 2020. Nel Medio Regno, l’auto parte da 299.999 Yuan, o l’equivalente di 38.726 €. Questo non corrisponde ai prezzi che ci verranno addebitati in Europa, poiché va ricordato che i prezzi della DS 9 in Francia partiranno da € 47.700. Ma al di là dei costi inerenti al suo trasporto dalla Cina, il DS9 che sarà disponibile in Europa non avrà la stessa autonomia.

E poiché il contesto è molto difficile per DS in Cina, il numero di punti vendita è sceso da 100 nel 2016 a 14 nel 2020, il marchio ha aspettato di avere un numero sufficiente di preordini per avviare la produzione dell’auto nel suo stabilimento di Shenzhen.

In Cina, l’offerta per la nuova DS9 si basa su due motori a benzina denominati 45 THP da 215 CV o 200 CV per la versione ibrida plug-in E-Tense (la potenza cumulativa non è indicata). La versione con motore a combustione della nuova DS9 lascia la scelta tra i livelli più esclusivi di Rivoli e dell’Opéra. Sorprendentemente, la variante plug-in offre anche una finitura più accessibile chiamata Montmartre Advanced.

In Cina la vettura dispone di una gamma chic e non sport oriented come in Europa, dove la DS9 è offerta anche nella finitura Performance Line che non esiste in Cina. Nel 2022 l’offerta sarà completata da una variante PHEV da 250 CV, ma la versione da 360 CV equipaggiata con due motori elettrici che le conferiscono la trazione integrale rimarrà appannaggio della DS 9 europea.

Ti potrebbe interessare: Thomas Chevaucher nominato direttore di DS Performance

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Fiat Chrysler

FCA riceve importante premio

FCA Canada ha ricevuto l'inaugurale Sue Skrobiak Award for Excellence dal programma MBA Odette School of Business dell'Università di Windsor
Total
0
Share