Jeep Commander continua i test

Nuovo avvistamento per Jeep Commander in Brasile, il SUV continua i test nonostante sia sempre più vicino al debutto
Jeep Commander
Jeep Commander

Quando i test delle auto da vendere in Brasile stanno per finire, i marchi di solito li divulgano sulle loro reti. I media puntano sulla novità, ma alcune auto mimetizzate sono ancora in fase di test. È il caso della Fiat Pulse e della Jeep Commander.

Avvistata da Lucas Duarte a Campinas, all’interno di San Paolo, la Jeep Commander è già nella fase finale dei test, ma continua a correre in mimetica. L’idea è quella di attirare l’attenzione e mantenere il SUV a sette posti protagonista di diversi titoli, come adesso. Nel frattempo, Jeep rilascia informazioni in una flebo.

Questo mantiene interesse sull’auto, aumenta le ricerche su Google e tiene alta l’attenzione sul veicolo. Tanto che, nel giorno della sua uscita, la ripercussione è ancora maggiore, visto che se ne è parlato molto prima del momento del suo debutto. Ciò che è curioso è che il modello nella foto sfoggiava ancora gruppi ottici temporanei.

Nonostante condivida piattaforma, porte anteriori e gran parte degli interni, la Jeep Commander sarà molto più di una Grand Compass. Il modello avrà un frontale completamente modificato, con un linguaggio visivo ispirato al Grand Cherokee e al Wagoneer. La cabina avrà materiali più sofisticati e una nuova console centrale.

Nella parte posteriore, le luci sottili saranno collegate da una barra cromata e saranno appena sotto il finestrino. È un layout molto diverso rispetto al Compass, con il Commander che ha ancora un lunotto posteriore più dritto per migliorare l’altezza libera per coloro che siedono nell’ultima fila.

In termini di motore, avrà lo stesso 1.3 GSE Turbo quattro cilindri da 185 CV nelle versioni flex. Già con il diesel, il turbo quattro cilindri 2.0 MultiJet II dovrebbe raggiungere i 200 CV. Oggi eroga 170 CV. Voci precedenti dicevano che Compass e Toro avrebbero avuto più potenza, ma questo è stato lasciato al Commander.

La trasmissione sarà automatica a sei marce in Commander flex e a nove marce in diesel, con diritto alla trazione 4×4. È possibile che adotti la stessa nomenclatura Sport, Longitude, Limited e S della bussola. Tuttavia, una versione Overland non è esclusa. Adventurer Trailhawk, d’altra parte, non dovrebbe essere offerto al SUV a sette posti.

Ti potrebbe interessare: Jeep Commander viene sottoposto a test finali

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share