GP Portogallo 2021: le interviste a Raikkonen e Giovinazzi

Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen intervistati nel post gara del Gp del Portogallo. Ecco le loro parole
GP Portogallo: le interviste a Raikkonen e Giovinazzi
GP Portogallo: le interviste a Raikkonen e Giovinazzi

Un’altra domenica di gara, un’altra occasione in cui il team Alfa Romeo Racing ORLEN è apparso forte, ma i punti sono rimasti inafferrabili. Nel GP Portogallo, l’Alfa Romeo ha mostrato ritmo e grinta, ma è arrivata poco fuori dalla zona punti.

Antonio e Kimi, partiti rispettivamente in 12esima e 15esima posizione, dopo una buona prestazione sabato, sembravano pronti a lottare per la zona punti per tutta la gara: una buona partenza ha posto il finlandese in una buona posizione, ma il contatto con il suo compagno di squadra ha portato la gara di Iceman ad una fine prematura. Antonio, nella restante C41, ha fatto un ottimo lavoro nel suo primo stint per tenere a bada l’Alpine di Alonso, prima di partire all’inseguimento di Vettel dopo il pit-stop.

Antonio Giovinazzi, invece, ha tagliato il traguardo del GP Portogallo in 12esima posizione. Nessuna ricompensa definitiva per la squadra, quindi, ma la consapevolezza di poter essere lì o lì vicino quando una gara produce qualche sorpresa in più. Non è ancora dove si vuole essere, ma è ben diverso rispetto a dove la squadra era lo scorso anno.

GP Portogallo: le interviste post-gara

Kimi Raikkonen: “Non vuoi mai avere contatti con il tuo compagno di squadra, e questa volta purtroppo è stato un mio errore. Sono stato sorpreso dalla scia e sono finito contro Antonio. Non ho potuto fare molto dopo, l’ala anteriore si è incastrata sotto la macchina e non sono riuscito a sterzare: tutto quello che potevo fare era andare dritto nella ghiaia. È una delusione perché sembrava che avessimo un ritmo decente, ho fatto una buona partenza e la gara avrebbe potuto essere positiva. L’unico aspetto positivo era che almeno Antonio non ha ricevuto alcun danno ed è stato in grado di continuare“.

Antonio Giovinazzi: “Sento che oggi abbiamo ottenuto tutto quello che potevamo dalla gara: non era possibile avvicinarsi più di così ai primi dieci. Dopo il contatto con Kimi, da cui per fortuna non ho subito danni, e la Safety Car, non è successo davvero niente all’anteriore che ha reso davvero difficile entrare in zona punti: sono partito 12° e ho terminato lì. Ho comunque fatto una gara divertente, alcune battaglie con Alonso e Vettel che mi hanno tenuto impegnato: ero felice di essere riuscito a superare Seb e tenere entrambe le Aston Martins dietro. Continueremo a lavorare duramente per arrivare presto ai punti“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share