Fiat 500: confermato l’aumento di produzione a Mirafiori

Ecco i nuovi target di produzione
fiat 500 elettrica

Stellantis conferma la volontà di aumentare la produzione della Fiat 500 Elettrica nello stabilimento di Mirafiori e fissa un nuovo target produttivo per la sua city car a zero emissioni, stabilmente uno dei modelli più venduti in Europa tra le auto elettriche presenti nel vecchio continente. L’atteso aumento della produzione è fissato per il prossimo mese di gennaio.

Tra poco più di un mese, con la partenza del secondo turno di lavoro, la produzione della Fiat 500 Elettrica aumenterà progressivamente. Stellantis ha già informato i fornitori in merito alla volontà di raggiungere una produzione annuale di 100 mila unità per la sua Fiat 500 Elettrica. L’incremento sarà progressivo e non netto. Il target delle 100 mila unità prodotte, infatti, verrà raggiunto entro il mese di gennaio 2023, compatibilmente con le richieste del mercato e con l’andamento della crisi dei chip.

I fornitori della Fiat 500 dovranno però farsi trovare pronti. La produzione della segmento A a zero emissioni della casa italiana sta per aumentare in misura significativa. L’incremento rappresenta un’ottima notizia anche per l’intero stabilimento di Mirafiori che, in attesa di registrare il debutto dei nuovi modelli Maserati, potrà beneficiare di un notevole incremento della produzione legata alla 500.

fiat-500

Il commento dei sindacati

Davide Provenzano di Fim Cisl sottolinea: “La notizia dell’aumento produttivo di 500E è una buona notizia ma non basta a garantire l’occupazione a Torino. Ci vuole almeno un altro modello per Mirafiori. Oggi circa 500 operai lavorano sul Nuovo Levante; altrettanti sulla 500 E e 400 producono mascherine. Ma tutto il reparto cambi, circa 1.100 operai che non trovano opportunità nell’auto elettrica, è in cassa integrazione”

Il futuro di Mirafiori tra Fiat 500 e Maserati

Lo stabilimento di Mirafiori sta per tornare ad essere uno dei punti di riferimento della produzione di auto in Italia. Stellantis, dopo la chiusura di Grugliasco, prevede di incrementare notevolmente le attività a Mirafiori che diventerà stabilmente un riferimento delle attività del gruppo nel nostro Paese. Il nuovo target della Fiat 500 Elettrica (100 mila unità all’anno) rappresenta un primo importante passo per raggiungere questi obiettivi.

Nel futuro, però, Mirafiori dovrà contare sul successo di Maserati e dei nuovi modelli per raggiungere i target produttivi complessivi dello stabilimento. Nel corso del terzo trimestre del 2022 è prevista la partenza della produzione della Maserati GranTurismo a cui seguirà la Maserati GranCabrio. Successivamente, a Mirafiori arriverà la nuova generazione di Quattroporte e poi il nuovo Levante.

Le quattro vetture di Maserati potranno contare anche su varianti a zero emissioni contribuendo alla crescita della produzione di Stellantis nello stabilimento di Mirafiori. Il sito piemontese punta fortissimo sul successo di questi modelli per tornare ad essere un riferimento delle attività italiane del gruppo e per azzerare il ricorso agli ammortizzatori sociali.

Maggiori dettagli sul futuro di Mirafiori e sulla nuova Fiat 500 arriveranno, di certo, nel corso delle prossime settimane. La nuova city car, grazie al nuovo target di produzione, rappresenterà un riferimento per il futuro di Mirafiori che, però, per raggiungere gli obiettivi futuri dovrà ricevere nuovi modelli. Il rilancio di Maserati giocherà quindi un ruolo determinate in quest’obiettivo.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share