Ferrari SF90

Alejandro Agag numero uno della Formula E, la serie di auto a propulsione elettrica lanciata per la prima volta nel 2014, ha detto alla CNBC che sarebbe aperto all’idea di aggiungere un’auto Ferrari al suo campionato. Il marchio italiano di auto di lusso è pronto a scatenare la sua gamma di  modelli ibridi di supercar entro la fine del 2019 e dunque secondo alcuni potrebbe decidere di mostrare la sua tecnologia elettrica in pista.

“Mi piacerebbe che la Ferrari venisse, soprattutto con Porsche e tutti gli altri qui, sarebbe una grande lotta, sai, vediamo, è un invito aperto”, ha detto Alejandro Agag alla CNBC la settimana scorsa. La Ferrari è già un’attrazione chiave nel mondo della Formula 1 e riceve persino pagamenti speciali da quella competizione per gareggiare. Tuttavia, dato che che case automobilistiche rivali di fascia alta come Mercedes e Porsche stanno entrando in Formula E per la stagione 2019/20, Agag vede un posto anche per la Ferrari.

“Avrai sempre la nicchia di auto ultra-potenti che saranno in grado di correre velocemente e penso che la Ferrari sia davvero così: la Ferrari non limiterà mai la velocità massima delle loro macchine, ma dovranno adattarsi in futuro a qualsiasi cambiamento”, ha aggiunto Agag. I produttori hanno utilizzato la Formula E per mostrare le loro credenziali ecologiche e le spese generali del team sono molto più economiche rispetto alla Formula 1. Le gare sono generalmente più competitive e con una maggiore diffusione di piloti vincenti. Ma c’è un costo di velocità per gli appassionati di sport motoristici con le auto di Formula E che sono circa il 25% più lente dei loro rivali di Formula 1.

Il presidente della Formula E ha anche detto alla CNBC di essere lusingato dai recenti commenti fatti ad aprile dall’ex leader della Formula 1 Bernie Ecclestone, quando ha definito la Formula E la scommessa di investimento più forte per il futuro dello sport motoristico. “Bernie ovviamente è un genio: ha creato la Formula Uno come è oggi e ha una grande visione dell’intera mappa dello sport motoristico e sentir dire da lui qualcosa del genere penso sia una grande testimonianza per la Formula E”, ha detto Agag. Ha anche detto alla CNBC della sua amicizia con Ecclestone, ma ha minimizzato il suo coinvolgimento nella Formula E.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here