FCA presenta il progetto vehicle-to-grid nello stabilimento di Mirafiori

Fca, il gruppo tecnologico Engie Eps e l’operatore di rete elettrica italiano Terna hanno inaugurato a Torino un progetto pilota per la tecnologia vehicle-to-grid
FCA
FCA

FCA, il gruppo tecnologico Engie Eps e l’operatore di rete elettrica italiano Terna hanno inaugurato a Torino un progetto pilota per la tecnologia vehicle-to-grid. Il progetto mira a ricercare e testare l’interazione tra i veicoli elettrici e la rete elettrica pubblica. La tecnologia Vehicle-to-Grid consente ai veicoli elettrici di scambiare energia in modo bidirezionale con la rete elettrica. I veicoli diventano così una risorsa preziosa per le reti ad alta ed altissima tensione gestite da Terna e consentono un approvvigionamento energetico più sostenibile. In cambio, i costi di esercizio dei veicoli elettrici possono essere ottimizzati a vantaggio del proprietario.

FCA, il gruppo tecnologico Engie Eps e l’operatore di rete elettrica italiano Terna hanno inaugurato a Torino un progetto pilota per la tecnologia vehicle-to-grid

La tecnologia bidirezionale richiesta, che consente sia la ricarica del veicolo che la restituzione dell’elettricità alla rete pubblica, può funzionare in modo efficiente solo se i sistemi coinvolti comunicano senza problemi tra loro. Questa comunicazione è al centro del progetto pilota appena avviato.

Roberto Di Stefano, Head of e-Mobility di FCA nella regione EMEA, ha spiegato: “La tecnologia da veicolo a rete è un ottimo modo per ottimizzare i costi operativi delle auto elettriche e anche per contribuire alla sostenibilità della rete elettrica. Tuttavia, abbiamo bisogno di un contesto legale che favorisce questa tecnologia. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha stabilito criteri e stanziato fondi per promuovere l’espansione della tecnologia vehicle-to-grid in Italia.

L’obiettivo è promuovere la proliferazione dei veicoli elettrici e fornire le risorse più flessibili di cui il nostro sistema elettrico ha bisogno per integrare adeguatamente le energie rinnovabili. Ci aspettiamo ora il quadro normativo che riguarda la giusta remunerazione dei servizi per la stabilizzazione della rete oltre che la copertura dei costi aggiuntivi associati all’installazione delle colonnine di ricarica bidirezionali e dei sistemi per la registrazione di tali servizi “.

Ti potrebbe interessare: PSA e Fiat Chrysler hanno rinnovato i termini di fusione

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share