Sainz: “Spa è uno degli ultimi circuiti veri rimasti in calendario”

Carlos Sainz spiega i suoi apprezzamenti per il circuito di Spa Francorchamps
Carlos Sainz
Carlos Sainz

Il circuito di Spa piace letteralmente a tutti: piloti, spettatori, appassionati, addetti ai lavori e così via. Rappresenta un vero e proprio luogo di culto per chi segue la Formula 1 ma anche il motorsport in generale. Si tratta di un tracciato storico che ha subito tante modifiche nel corso dei decenni e ancora oggi, nonostante le modifiche offre spettacolo attraverso il suo naturale snodo attraverso le Ardenne.

Carlos Sainz Jr. si è goduto la pausa estiva, anche se si è subito pentito di aver mangiato cibi che di solito è vietato mangiare durante quella prima settimana di riposo. Sainz arriva in Belgio dopo il quarto podio in carriera in Ungheria e crede che Spa-Francorchamps sia una delle ultime piste “reali” rimaste nel calendario della Formula 1.

Intervista a Carlos Sainz

Ho trascorso del tempo su una barca con le persone a me più care“, ha detto Sainz. “Ho anche potuto raggiungere i miei cani e giocare con loro, cosa che trovo sempre molto rilassante. Nella prima settimana ho mangiato un sacco di cose generalmente vietate a uno sportivo, come hamburger e pizza. Poi, nella seconda settimana mi sono concentrato sull’allenamento in palestra, quando mi sono pentito di aver esagerato con il cibo. Direi che è uno degli ultimi tracciati reali rimasti nel calendario“, ha detto Sainz a proposito di Spa. “Ci sono alcune sezioni e curve estreme in cui puoi davvero fare la differenza”.

Sainz ha ereditato il podio in Ungheria dopo che Sebastian Vettel è stato squalificato dal secondo posto, ed è stata la seconda volta che è salito tra i primi tre dopo la sfortuna di altri. Ha anche ereditato un terzo posto nel Gran Premio del Brasile 2019 dopo che Lewis Hamilton è stato penalizzato per una collisione con Alexander Albon.

“L‘ho scoperto mentre ero in un ristorante con alcuni membri del team, poiché eravamo rimasti a Budapest per il test delle gomme“, ha detto Sainz. “Così, ho ordinato una bottiglia di champagne e ci siamo concessi un brindisi. È la seconda volta su quattro che non riesco a festeggiare un terzo posto sul podio. Poco importa, perché quello che conta è il risultato”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share