Alfa Romeo Racing

Antonio Giovinazzi: arriva la penalità in griglia a Baku per cambio di elettronica

Antonio Giovinazzi, il pilota della Alfa Romeo Racing in Formula 1 è diventato il primo pilota nel 2019 a subire una penalità in griglia

Antonio Giovinazzi, il pilota della Alfa Romeo Racing in Formula 1 è diventato il primo pilota nel 2019 a subire una penalità in griglia legata al motore. L’italiano sarà retrocesso di 10 posizioni in griglia per il Gran Premio dell’Azerbaigian di domenica prossima dopo che la sua squadra ha montato una nuova scatola elettronica di controllo nella sua auto.

Antonio Giovinazzi e l’Alfa Romeo: i problemi continuano

È il terzo cambio elettronico di Giovinazzi in quattro gare e ai piloti ne sono consentiti due prima di essere penalizzati. L’incidente evidenzia una debolezza nel sistema elettronico della Ferrari, che è già costato alla squadra una vittoria quest’anno.

Charles Leclerc della Ferrari era in procinto di conquistare una vittoria da protagonista nel Gran Premio del Bahrain quando fu colpito da una perdita di potenza, che fu in seguito ricondotta a un corto circuito nell’elettronica.

Di conseguenza, tutte le auto con motore Ferrari – quelle del team ufficiale e dei clienti Haas e Alfa Romeo – hanno già dovuto cambiare le loro scatole elettroniche in questa stagione.

Ma mentre la Ferrari e Haas hanno preso l’unità di nuova specifica per l’ultima gara in Cina, Alfa Romeo no. Giovinazzi ha poi subito un problema identico a quello di Leclerc in Bahrain durante le qualifiche a Shanghai, ma la sostituzione che è stata equipaggiata per il Gran Premio di Cina è stata la prima specifica.

Lui e il compagno di squadra Kimi Raikkonen stanno entrambi prendendo l’elettronica di controllo di nuova specifica (CE) per la gara di Baku, nell’interesse di una maggiore affidabilità.

Notizie Correlate
Alfa Romeo Racing

GP Stati Uniti: le interviste del venerdì ad Alfa Romeo

Alfa Romeo Racing

Hulkenberg: l'unica possibilità di restare in F1 è l'Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo Racing: nuovo sponsor con Quintus Technologies

Alfa Romeo Racing

Raikkonen: "Se le gare sono divertenti, a nessuno interessa che le auto siano 10 secondi più lente"