Alpine non ostacolerà l’arrivo di Zhou in Alfa Romeo

Il 22enne pilota cinese Zhou dovrebbe essere il favorito per diventare compagno di squadra di Valtteri Bottas all’Alfa Romeo nel 2022
Alfa Romeo Racing
Alfa Romeo Racing

Alpine non avrà problemi se il pilota dell’accademia Guanyu Zhou farà il suo debutto in Formula 1 con il team Alfa Romeo il prossimo anno. Il 22enne pilota cinese dovrebbe essere il favorito per diventare compagno di squadra di Valtteri Bottas all’Alfa nel 2022, con una decisione che sarà presa nelle prossime settimane.

Sebbene i recenti sforzi di Zhou siano stati guidati dall’Accademia Alpina, avendo aderito al programma sotto l’allora Renault nel 2019, la casa automobilistica francese non si opporrà se troverà un posto di gara a tempo pieno con una squadra rivale. Il direttore esecutivo di Alpine, Marcin Budkowski, ha dichiarato: “Ci sono voci in giro e non ho intenzione di commentare le voci qui o i contratti dei piloti.

“Stiamo valutando le opzioni per i nostri piloti accademici, ma il successo di un’accademia si misura anche attraverso i suoi risultati. “Stiamo gestendo questa accademia perché vogliamo generare piloti di Formula 1 per Alpine.

“L’accademia in quanto tale ha successo solo se genera piloti di Formula 1, quindi non possiamo ostacolare i nostri piloti, che sono maturi per la F1 e pronti a raccogliere questa sfida. “Sarebbe ovviamente negativo per le loro carriere e per loro come individui, e si rifletterebbe anche negativamente sulla nostra accademia. “Quindi questi sono i parametri, se vuoi, che dobbiamo prendere in considerazione quando valutiamo i nostri piani per il prossimo anno”.

Piuttosto che essere preoccupato per la potenziale perdita di piloti, Budkowski afferma che qualsiasi accordo altrove per Zhou sarebbe positivo per mostrare quanto sia efficace la sua accademia. “È un bel problema da avere, non è vero?” ha detto, quando gli è stato chiesto delle complicazioni del rilascio di Zhou per correre altrove.

“Quello che stiamo sostanzialmente dicendo è che la nostra accademia è riuscita a generare grandi talenti e, in un certo senso, alcuni di loro stanno arrivando alla maturità e sono pronti per la F1 allo stesso tempo. “Quindi, merito all’Accademia che gestiamo da alcuni anni e a Mia Sharizman, la nostra direttrice dell’Accademia, che ha preparato tutti questi giovani e li ha portati attraverso tutte queste varie categorie con successo”.

Con le regole della F1 destinate a cambiare per il 2022 per rendere obbligatorio per le squadre guidare piloti principianti in una serie di sessioni di prove libere del venerdì, Zhou sarebbe stato un candidato ovvio per Alpine. Se dovesse finire all’Alfa Romeo, tuttavia, ciò potrebbe aprire le porte al collega pilota dell’accademia Oscar Piastri per svolgere questo ruolo in F1, dopo la sua impressionante stagione da debuttante in F2.

Ti potrebbe interessare: Zhou avrebbe trovato l’accordo con Alfa Romeo, aspetta la super licenza

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
2
Share