Alfa Romeo Tonale: rischio rinvio per il SUV?

La crisi dei chip, dopo il Grecale, potrebbe rallentare anche il SUV Alfa Romeo?
alfa romeo tonale

L’annuncio a sorpresa (considerando le smentite delle scorse settimane) del rinvio del debutto del Maserati Grecale a causa della crisi dei chip getta un’ombra sui futuri lanci di Stellantis. Tra i prossimi modelli in arrivo per il gruppo c’è l’Alfa Romeo Tonale, modello che dovrà segnare la partenza del piano di rilancio di Alfa Romeo.

Il marchio italiano, come noto, ha in programma di presentare un modello all’anno per i prossimi cinque anni, a partire proprio dal Tonale. Quanto accaduto con il Maserati Grecale solleva nuovi interrogativi sulla possibilità che il gruppo riesca a rispettare gli impegni sul nuovo Alfa Romeo Tonale. C’è davvero un rischio rinvio?

Alfa Romeo Tonale: la presentazione resta fissata per il primo trimestre del 2021

Per il momento, la presentazione del nuovo Alfa Romeo Tonale resta fissata per il primo trimestre del 2021, come più volte confermato dalla casa italiana e dal CEO Imparato. Salvo ulteriori aggiornamenti, non sono in programma rinvii per il debutto del nuovo Alfa Romeo Tonale che dovrebbe, quindi, arrivare sul mercato a partire dal giugno del prossimo anno. In queste settimane, i test del nuovo Tonale non si sono mai fermati ed il SUV è oramai giunto alla fine del suo programma di sviluppo.

Ricordiamo che Alfa Romeo, per decisione del CEO Imparato, ha scelto di rinviare il lancio dell’Alfa Romeo, posticipando al 2022. Originariamente, infatti, il C-SUV della casa italiana era previsto per la fine del 2021. Un ulteriore ritardo andrebbe a rallentare ancora di più i piani di rilancio del marchio italiano con tutte le conseguenze del caso, anche per quanto riguarda l’immagine del brand che da troppi anni non presenta un nuovo modello.

Nei piani di Alfa Romeo (per ora) resta la volontà di presentare il Tonale nel primo trimestre del 2022. L’evento di presentazione non si svolgerà, come precedentemente previsto, al Salone dell’auto di Ginevra. La fiera elvetica è stata cancellata per il terzo anno di fila. La casa italiana dovrebbe, quindi, organizzare un evento dedicato al nuovo C-SUV per preparare il terreno al suo debutto.

La produzione del Tonale dovrebbe iniziare entro il mese di marzo del 2022. I lavori nello stabilimento di Pomigliano d’Arco sono stati praticamente ultimati e tutto sembra essere pronto per accogliere il nuovo modello. L’arrivo in concessionaria, infine, è programmato per giugno 2022. Successivamente, nel corso del secondo semestre inizierà la commercializzazione internazionale del Tonale che sarà disponibile in tutti i principali mercati extra europei in cui è attivo il marchio italiano.

Staremo a vedere quali saranno i prossimi sviluppi sul progetto Tonale. La casa italiana, ribadiamo, almeno per ora non ha rilasciato dettagli ufficiali su possibili aggiornamenti per i programmi di lancio.

Alfa Romeo Tonale
Alfa Romeo Tonale

Rallentamenti alla produzione per Giulia e Stelvio

Se il Tonale, per ora, non verrà posticipato, la crisi dei chip potrebbe avere effetti negativi sulla produzione di Giulia e Stelvio (modelli che si basano sulla stessa piattaforma del Maserati Grecale). I due modelli di segmento D di casa Alfa Romeo, infatti, potrebbero registrare un netto taglio alla produzione nel corso dell’ultimo trimestre del 2021 e per il primo trimestre del 2022.

La crisi dei chip potrebbe, quindi, colpire Alfa Romeo anche senza toccare il Tonale. Ricordiamo che sia Giulia che Stelvio hanno fatto registrare un netto rallentamento della produzione dallo scorso settembre a causa proprio della crisi dei chip. I pochi ordini ricevuti dai due modelli sono comunque troppo elevati in rapporto effettivamente disponibilità di materiali nello stabilimento di Cassino. Ulteriori aggiornamenti arriveranno di certo nelle prossime settimane.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share