Alfa Romeo si prepara al futuro: torna la Giulietta e sarà elettrica

Sembra sempre più sicuro il ritorno di Alfa Romeo Giulietta che a quanto pare sarà anche 100% elettrica
Nuova Alfa Romeo Giulietta
Nuova Alfa Romeo Giulietta

Stellantis, il colosso automobilistico, nato dalla fusione di FCA e PSA, ha attualmente un portafoglio molto ampio di 14 marchi, che gli consentirà di coprire quasi tutto il mercato. L’Alfa Romeo ha anche un enorme potenziale tra le varie società appartenenti al neonato gruppo.

Lo storico marchio italiano, che negli ultimi anni non è riuscito a raggiungere gli obiettivi di vendita attesi nonostante l’espansione in mercati come quello statunitense, è uno dei principali gioielli inutilizzati di Stellantis. Carlos Tavares, il direttore esecutivo del conglomerato, ne è chiaramente consapevole, ma intende porre rimedio alla situazione.

Una delle sue prime decisioni dopo la nascita della nuova divisione Stellantis è stata quella di nominare l’ex presidente della Peugeot Jean-Philippe Imparato a capo dell’Alfa Romeo. La mossa dimostra le sue audaci ambizioni, che influenzeranno anche Alfa Romeo, che trarrà tutti i vantaggi e le tecnologie da PSA che potrebbero farla risorgere.

Il primo modello sviluppato dall’Alfa Romeo sotto il tetto della Stellantis sarà il B-SUV, che inizierà la produzione presso gli stabilimenti nella città polacca di Tychy nel 2022. Questo veicolo siederà sulla piattaforma CMP modulare di PSA e molto probabilmente sarà un gemello di DS 3 e Opel Mokka. Come i suoi fratelli, sarà sviluppato in una versione elettrica al 100%.

Dopo l’arrivo di questo primo modello Alfa Romeo dopo la fusione di entrambi i grandi gruppi, si prevede che arriverà una piccola compatta che si collocherebbe nello stesso segmento della DS4 , Opel Astra o Peugeot 308, secondo il quotidiano francese L’Argus. E la novità è che questo modello, che sarà basato su una versione avanzata della piattaforma EMP2, sarà inizialmente disponibile con motori benzina e ibridi plug-in, riacquisterà il nome di Alfa Romeo Giulietta. Inoltre, in seguito avrà anche una versione elettrica che avrà molto a che fare con la Peugeot e-308. Questa potrebbe sfidare ad armi pari vetture del calibro di Volkswagen ID.3

Sebbene ciò non sia stato ancora confermato, c’è un’alta probabilità che la futura Alfa Romeo Giulietta venga prodotta a Mulhouse in Francia, dove sarà prodotta anche la nuova 308 o a Rüsselsheim, in Germania, dove condividerà la sede con la DS. 4 e Opel Astra. Come questi modelli, la Giulietta utilizzerà una versione migliorata della piattaforma EMP2 con versioni sia benzina che ibrida plug-i . Successivamente alla coppia si affiancherà una variante 100% elettrica derivata dalla Peugeot e-308, che utilizzerà la piattaforma eVMP (versione elettrica della EMP2). La versione elettrica dovrebbe arrivare sul mercato con circa 60 kWh di batteria.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Giulietta: due elementi caratterizzeranno il progetto della nuova generazione

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
2
Share