Alfa Romeo: primo trimestre negativo in Europa, ecco i dati

Ecco i risultati del primo trimestre per Alfa Romeo
alfa romeo vendite

Continua il calo di vendite di Alfa Romeo in Europa. Il marchio italiano, infatti, ha chiuso il primo trimestre dell’anno con un netto calo delle vendite nel confronto con i risultati del già disastroso primo trimestre del 2021, pesantemente condizionato dal lockdown.

Non è bastata la forte crescita registrata a marzo (mese in cui le vendite in Europa subirono un brusco stop lo scorso anno per via della pandemia) per consentire ad Alfa Romeo di chiudere in positivo il primo trimestre del 2021. I risultati ottenuti tra gennaio e febbraio, infatti, hanno determinato la chiusura di un trimestre in negativo.

Nel corso del mese di marzo, infatti, Alfa Romeo ha venduto un totale di 2.800 unità sul mercato europeo, considerando l’Unione europea, i paesi Efta e il Regno Unito. Nel confronto con il mese di marzo dello scorso anno, Alfa Romeo fa segnare una crescita del +106%. Il dato è migliore di quello registrato dall’intero mercato europeo, in crescita del +62% (+87% per la sola UE) ma la quota di mercato del marchio resta allo 0.2%.

Al termine del primo trimestre del 2021, invece, le vendite di Alfa Romeo risultano essere pari a 6.508 unità, in calo rispetto alle poco più di 8 mila unità vendute lo scorso anno. Per il marchio italiano, questo dato comporta un calo percentuale del -20.3% rispetto ai dati del primo trimestre dello scorso anno. La quota di mercato diminuisce dallo 0.3% allo 0.2% mentre l’intero mercato cresce del +0.9% (+3.2% la UE).

Il calo registrato negli ultimi anni da Alfa Romeo è drammatico. Il marchio è passato da 23 mila unità vendute nel primo trimestre del 2018 a circa 14 mila unità vendute nel 2019 per poi scendere ulteriormente, a causa della pandemia e dalla riduzione della gamma, fino al risultato ottenuto nel corso del primo trimestre di quest’anno.

alfa romeo giulia stelvio

I dati di vendita di Alfa Romeo nei principali mercati europei

A guidare le vendite di Alfa Romeo in Europa è l’Italia dove il marchio ha venduto 3.042 unità nel corso del primo trimestre dell’anno. Il mercato italiano vale circa il 47% delle vendite complessive di Alfa Romeo. Rispetto al primo trimestre del 2020 si registra un calo del -23.5%. La quota di mercato, inoltre, passa da 1.1% a 0.68%.

Alfa Romeo fa segnare una leggera crescita in Germania con un primo trimestre da 750 unità vendute ed un buon +13.6% rispetto allo scorso anno. Calano, invece, le vendite in Spagna dove il marchio ha venduto 479 unità con un calo del -29%, Male anche in Svizzera con 341 unità vendute ed un calo del -34%.

La casa italiana registra 320 unità vendute in Francia, con un calo del -11% rispetto al primo trimestre dello scorso anno. Drammatico il risultato nel Regno Unito dove le vendite sono state appena 316 unità nel corso del trimestre con un calo del -51% rispetto ai dati dello scorso anno.

Il rilancio è rimandato al 2022

Come confermato dalle indiscrezioni delle ultime settimane, il rilancio di Alfa Romeo è rimandato al 2022. La casa italiana, infatti, rinnoverà la gamma, in modo significativo, soltanto il prossimo anno. Il lancio dell’Alfa Romeo Tonale, inizialmente atteso per il 2021, è programmato solo per inizio 2022 per via di una serie di interventi sul processo produttivo che permetteranno di ridurre i costi.

Anche il restyling di Giulia e Stelvio dovrebbe arrivare in ritardo. In particolare, il lancio delle varianti ibride, previsto per il 2021, è stato spostato al 2022 secondo le ultime indiscrezioni. Le vendite del marchio, quindi, inizieranno a registrare un’inversione di tendenza soltanto il prossimo anno. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share