Alfa Romeo: il B-SUV si farà, l’obiettivo è sfidare MINI

Nuove conferme sul progetto
alfa romeo b-suv

Il futuro di Alfa Romeo si sta delineando sempre di più e tra i progetti in arrivo c’è anche il nuovo B-SUV. Il progetto era stato anticipato circa due anni fa da FCA e deve ancora essere confermato ufficialmente da Stellantis. Il nuovo B-SUV è al centro di nuove importanti indiscrezioni in queste ore. Le nuove conferme arrivano da un report di Automotive News Europe che cita le parole rilasciate dal CEO di Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, ai media britannici.

Secondo quanto riferito dal magazine, Imparato punta forte sul segmento dei B-SUV per il futuro di Alfa Romeo. L’obiettivo del manager incrementare i volumi di vendita puntando su di un segmento in ottime condizioni di salute in Europa. Imparato ritiene di poter contrastare MINI all’interno di questo segmento di mercato, confermando la volontà di proporre soluzioni premium compatte nel corso del prossimo futuro.

Secondo Imparato, per garantire il futuro di Alfa Romeo sarà necessario introdurre modelli in segmenti chiave come quello dei B-SUV e dei C-SUV. Alfa Romeo farà il suo debutto ufficiale nel settore dei C-SUV il prossimo anno con il debutto del nuovo Alfa Romeo Tonale, modello già in fase avanzatissima di sviluppo ed atteso in commercio da giugno 2022. Successivamente toccherà al nuovo Alfa Romeo B-SUV.

Questo nuovo modello, che dovrebbe chiamarsi Alfa Romeo Brennero, arriverà tra il 2023 ed il 2024. La soluzione più probabile vede un debutto nel corso del 2023 ed un arrivo sul mercato nel corso del 2024, anno in cui dovrebbe arrivare anche la versione elettrica di questo nuovo modello di Alfa Romeo.

Alfa Romeo B-SUV potrebbe arrivare nel 2023
Alfa Romeo B-SUV potrebbe arrivare nel 2023

Alfa Romeo B-SUV: tutto quello che sappiamo

Il nuovo Alfa Romeo B-SUV sarà il terzo SUV della gamma Alfa Romeo, affiancandosi al Tonale ed al già ben noto Stelvio. Il progetto, inoltre, sarà il primo modello di Alfa Romeo ad essere realizzato su di una piattaforma ereditata da Stellantis da FCA. Il B-SUV, che possiamo anche chiamare con il nome di Alfa Romeo Brennero per il momento, poggerà le basi sulla piattaforma CMP.

Tale piattaforma, come noto, sarà installata nello stabilimento di Tychy, in Polonia, che dovrebbe diventerà la sede di produzione del nuovo Alfa Romeo B-SUV. Sulla stessa piattaforma verrà realizzato anche il nuovo B-SUV Jeep e, probabilmente, un modello a marchio Fiat (ancora da confermare però). La linea di produzione entrerà in attività a fine 2022 con il nuovo modello di Jeep e, nei mesi successivi, dovrebbe registrare l’arrivo del modello di Alfa Romeo.

Il nuovo B-SUV potrà contare su motori benzina e su di una variante elettrica al 100% che sarà anche il primo modello a zero emissioni di casa Alfa Romeo (ricordiamo che il Tonale sarà, invece, plug-in hybrid). Ulteriori dettagli sulle caratteristiche tecniche del B-SUV, che dovrebbe riprendere le linee del Tonale, verranno svelate di certo nel corso delle prossime settimane.

Ricordiamo che, come confermato da Imparato, il piano industriale di Alfa Romeo è stato approvato lo scorso settembre. Tale piano non è ancora stato ufficializzato. La casa italiana potrebbe attendere l’ufficializzazione del piano di Stellantis, atteso ad inizio 2022, per annunciare quelli che saranno i progetti futuri. Continuate a seguirci per saperne di più.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share