Stellantis proroga la cassa integrazione per Melfi

Altre due settimane di cassa integrazione
stellantis melfi

Ancora cassa integrazione per lo stabilimento Stellantis di Melfi. L’azienda, che a febbraio aveva richiesto sei settimane di cassa integrazione per il sito a causa di problemi con le forniture di semiconduttori, ha annunciato una proroga del provvedimento che verrà esteso di altre due settimane.

Per lo stabilimento di Melfi, quindi, la cassa integrazione terminerà il prossimo 11 aprile. Al momento, non sono ancora state annunciate giornate di stop completo della produzione, dopo i diversi stop arrivati a fine febbraio.

E’ probabile, in ogni caso, che la produzione a Melfi si fermi completamente in alcuni giorni di marzo. Maggiori comunicazioni arriveranno di certo nel corso delle prossime settimane, con tempistiche simili (quindi con poco preavviso) a quelle registrate nel corso del mese di febbraio per lo stabilimento.

Sulla proroga della cassa integrazione per lo stabilimento di Stellantis, fulcro delle attività dell’azienda in Italia, si registra una nota dei rappresentati Fim, Uilm e Fismic della Basilicata che sottolineano:

Questa ulteriore richiesta di cassa integrazione ci pone un grande punto interrogativo: ma che fine ha fatto il terzo turno? Dopo lo slittamento del 15 febbraio ne registriamo un ulteriore perché il tutto era previsto per il 29 marzo. Adesso basta c’è bisogno di un confronto serio. Oggi vediamo solo la strada di azioni unilaterali”.

stellantis melfi

Nubi sul futuro di Melfi?

Lo stabilimento di Melfi dovrebbe rappresentare uno dei siti produttivi più importanti di Stellantis in Italia. Il sito ha già ricevuto importanti investimenti e dallo scorso anno è sede di produzione della Jeep Compass e delle prime ibride di FCA realizzate in Europa, le versioni 4xe di Compass e Renegade. Nei prossimi mesi, inoltre, dovrebbero arrivare anche le versioni mild hybrid di Compass, Renegade e della Fiat 500X.

Sul futuro di Melfi però ci sono molte incertezze. L’azienda, per ora, non ha definito piani precisi per il futuro. Per via dei problemi con le forniture è stato rimandato il progetto del terzo turno di lavoro sulla Compass, annunciato lo scorso autunno e per ora senza una data ufficiale. Stellantis non ha chiarito quali saranno le strategie future e quando si potrà risolvere la crisi legata ai problemi con le forniture.

Da notare, inoltre, che le richieste di incontro da parte dei sindacati, per ora, non sono state ascoltate. L’azienda sta prendendo tempo e per ora non ha rilasciato alcuna informazione in merito al futuro di Melfi, limitandosi a estendere la cassa integrazione. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti sullo stabilimento.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
1
Share