FCA ha siglato un accordo con l’operatore di rete nazionale italiano Terna

Giovedì FCA ha siglato un accordo con l’operatore di rete nazionale italiano Terna per testare congiuntamente una tecnologia che consente ai veicoli elettrici di interagire con la rete
FCA e Terna

Fiat Chrysler installerà una flotta sperimentale di fino a 700 auto elettriche per testare la tecnologia V2G, che consente alle reti elettriche di utilizzare l’energia immagazzinata nelle batterie delle auto per far fronte alla domanda durante il picco di consumi. FCA sta muovendo i suoi primi passi nella mobilità elettrica con la casa automobilistica italo-americana che arriva dalla fallita offerta di $ 35 miliardi per fondersi con la Renault, pioniera dei veicoli elettrici.

Giovedì FCA ha siglato un accordo con l’operatore di rete nazionale italiano Terna per testare congiuntamente una tecnologia che consente ai veicoli elettrici di interagire con la rete, attraverso l’infrastruttura di ricarica. Il progetto includerà uno studio di fattibilità per lanciare una flotta dimostrativa sperimentale di auto connesse alla rete tramite l’infrastruttura V2G da costruire nello stabilimento Mirafioni di Torino, secondo le due società. “Inizieremo con il Cinquecento elettrico (modello di auto Fiat)”, ha dichiarato Pietro Gorlier, direttore operativo della FCA per la regione EMEA.

“Il progetto prenderà il via nei prossimi mesi, prevediamo di raggiungere 600-700 veicoli di prova entro il 2020-21”. FCA inizierà a produrre una versione completamente elettrica della sua famosa auto Cinquecento a Mirafiori entro il secondo trimestre del prossimo anno. Nel 2020 dovrebbero arrivare anche versioni ibride plug-in di Jeep Compass e Renegade, e forse anche una Panda ibrida.
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share