Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Il Piano Italia di Fiat Chrysler Automobiles è stato annunciato lo scorso 30 novembre da Mike Manley numero uno del gruppo italo americano. Questo piano che prevedeva investimenti per 5 miliardi euro potrebbe però venire modificato. Lo ha annunciato lo stesso Mike Manley ad inizio anno parlando con la stampa al Salone di Detroit. Questo in seguito all’ecobonus introdotto dal governo italiano. Al momento i cambiamenti non sono stati ancora ufficializzati. Tuttavia una serie di annunci negli ultimi giorni fanno ipotizzare quali modelli saranno confermati e quali no.

Ad esempio Fiat 500 elettrica è confermato che sarà prodotta a Mirafiori all’inizio del prossimo anno. Quello che però cambierà è la quantità di unità che verranno prodotte ogni anno. Queste infatti saranno non più di 50 mila. Ciò è stato deciso a causa di problemi con i fornitori e di costi di produzione più elevati del previsto. Anche il suv di segmento C di Alfa Romeo dovrebbe venire confermato. Forse questo modello sarà presentato al Salone dell’auto di Ginevra. Il veicolo dovrebbe venire prodotto a Pomigliano.

Il piano Italia prevedeva inoltre anche la produzione di Jeep Renegade e Compass ibride a Melfi. Anche questi modelli dovrebbero essere confermati tanto che il loro debutto avverrà al Salone dell’auto di Ginevra tra pochi giorni. Al momento invece non si parla più del suv compatto di Maserati che sarebbe dovuto essere prodotto dal 2021 a Cassino e di Fiat Panda ibrida. negli ultimi giorni si è invece aggiunta la Maserati Alfieri che sarà prodotta a Modena dal prossimo anno e verrà realizzata anche in versione elettrica.