Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo: il boss del team elogia la gara di Giovinazzi a Monza

Alfa Romeo: il boss del team elogia la gara di Giovinazzi a Monza

Giovinazzi, pilota dell’ Alfa Romeo Racing, ha perso un potenziale ottavo posto in Belgio quando ha avuto un incidente ad alta velocità nel penultimo giro. Nella sua gara di casa a Monza, Giovinazzi è stato di nuovo il principale rappresentante della squadra dopo che Raikkonen è partito dalla pit-lane e ha perso tutte le possibilità di arrivare a punti con una sosta anticipata e ha subito una penalità per un’errata scelta degli pneumatici alla partenza.

Questa volta Giovinazzi ha concluso al nono posto, registrando solo il suo secondo arrivo a punti della stagione dopo il suo decimo posto in Austria. Ha anche terminato ottavo in Germania, perdendo il risultato per un attacco alla frizione all’inizio e quel risultato è ancora oggetto di un appello da parte della squadra svizzera.

Giovinazzi è stato inevitabilmente sotto i riflettori grazie al punteggio costante di Raikkonen nel 2019, con il veterano finlandese che attualmente conduce la loro battaglia interna di 31 punti a tre, sebbene Giovinazzi sia stato molto più vicino nelle qualifiche.

Nonostante una certa pressione per rimettere Marcus Ericsson in macchina per il 2020, si ritiene che il futuro di Giovinazzi sia sicuro in quanto la Ferrari ha i diritti per un posto all’Alfa, e nessuno dei suoi piloti junior è ritenuto pronto a raggiungere la “laurea”, con Mick Schumacher pronto per un secondo anno di F2. “È stato importante segnare punti e Antonio ha fatto una buona gara dopo una buona qualifica“, ha detto Vasseur ad Autosport. “Non otterrai comunque i punti da Spa, ma almeno possiamo iniziare da Singapore da zero. Non è mai facile dal punto di vista psicologico gestire questo tipo di situazione. Ma penso che onestamente abbia fatto una forte prestazione in qualifica, era lì nelle prove libere e ha fatto una gara forte. Onestamente la reazione che ha avuto è stata positiva, non è mai facile essere in questa situazione e reagire in questo modo. Ha dimostrato di avere le spalle per farlo.

Le parole di Antonio Giovinazzi dell’ Alfa Romeo

Giovinazzi ha ammesso di sentirsi sotto pressione a seguito dell’incidente di Spa. “Non è stato facile, ma penso che il team mi abbia dato il massimo supporto e le persone qui sono state davvero gentili“, ha detto. “E questo ha reso il weekend molto più agevole e alla fine abbiamo ottenuto un buon risultato. Penso di correre sempre con la pressione, anche in F3 avevo uno sponsor e sapevo che se non fossi abbastanza veloce lo sponsor avrebbe cambiato pilota, e lo stesso in F2. Quindi per me è normale correre su pressione e qui, a almeno ho avuto anche il supporto della squadra, e anche delle persone, dei fan“.

Alla domanda sul suo futuro, ha detto: “Non lo so, penso che se sono abbastanza veloce, e il confronto con Kimi penso che sia lì, penso che nessuno possa prendere posto per il prossimo anno“.

Notizie Correlate
Alfa Romeo Racing

GP degli Stati Uniti, qualifiche: interviste Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo Racing

GP Stati Uniti: le interviste del venerdì ad Alfa Romeo

Alfa Romeo Racing

Hulkenberg: l'unica possibilità di restare in F1 è l'Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo Racing: nuovo sponsor con Quintus Technologies