L' Alfa Romeo 6C 2300 di Gabriele D'Annunzio venduta per 430 mila euro
L' Alfa Romeo 6C 2300 di Gabriele D'Annunzio venduta per 430 mila euro

Gabriele D’Annunzio, il noto scrittore, commissionò un po’ di decenni fa una Alfa Romeo 6C 2300 davvero unica. Il modello “Soffio di Satana” è stato costruito nel 1932 in solo due esemplari. Il motore è un 6 cilindri in linea con distribuzione a doppio albero a camme in testa e basamento a sette supporti di banco, ed è un 2.309 centimetri cubi di cilindrata e 68 CV a 4.400 giri/min di potenza.

L’ Alfa Romeo di D’Annunzio all’asta

L’ Alfa Romeo 6C presenta una carrozzeria touring suggerita dal poeta stesso e non ha mai partecipato a raduni, sfilate o cose simili, al punto che tutti credessero nella “leggenda” di quell’auto. Tutti pensavano fosse scomparsa per sempre, ma invece è stata tenuta per cinquant’anni da un collezionista. In un comunicato della casa d’aste in cui è stata recentemente battuta, è riportato che “Negli ultimi tre anni della sua vita al Vittoriale per ricevere gli ospiti alla stazione di Desenzano e per suoi viaggi personali che, esulando da quelli segreti, ci raccontano dei molti intrapresi alla volta di Verona per incontrare Arnoldo Mondadori, controllare la produzione dei suoi libri e chiedere pagamenti anticipati. Amante del bello e del lusso, D’Annunzio conosceva e apprezzava le belle automobili che utilizzava come una parte di tutto quell’apparato simbologico che accresceva la sua aura e la sua fama; non a caso il suo garage contava diverse Isotta Fraschini, che con le predilette Alfa Romeo erano argomento, e forse non il solo, con cui a volte s’intratteneva col vicino mantovano Nuvolari”. L’auto è stata battuta per 430 mila euro IVA esclusa e senza considerare i diritti d’asta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here