Sebastian Vettel:
Sebastian Vettel: "Le prossime settimane fondamentali per capire la direzione dello sviluppo"

Sebastian Vettel ritiene che la Ferrari debba affrontare alcune settimane importanti in cui deve stabilire come sviluppare la propria vettura nella parte centrale della stagione di Formula 1 del 2019. La Ferrari è emersa dai test pre-campionato con un vantaggio apparente su Mercedes, ma sembra essersi annullato nei primi tre Gran Premi.

È stato suggerito dall’ex pilota Mercedes e dal campione del mondo 2016 Nico Rosberg che la filosofia aerodinamica della Ferrari sta compromettendo troppo le prestazioni in curva nel perseguimento di una maggiore velocità.

Dopo aver ammesso di non avere una macchina di cui era soddisfatto nell’ultimo Gran Premio di Cina, Vettel ha detto che la Ferrari deve decidere rapidamente cosa vuole fare con la sua SF90.

Le parole di Sebastian Vettel

Abbiamo un’auto molto forte, non c’è niente di sbagliato in questo, ma penso che non siamo ancora in grado di sfruttarla al massimo“, ha detto Vettel, che ha conquistato il suo primo podio della stagione in Cina. “Non sono ancora completamente soddisfatto rispetto a dove siamo partiti. Ovviamente i tre circuiti in cui siamo stati ora sono piuttosto diversi: le condizioni che abbiamo avuto sono diverse. Ma penso che iniziamo a vedere una sorta di schema e – soprattutto durante una distanza di gran premio – capiamo di cosa abbiamo bisogno, di cosa ho bisogno, per sbloccare davvero questa macchina. Queste due settimane e le prossime settimane saranno molto importanti per noi per capire in che direzione dobbiamo andare nei prossimi mesi“.

Ferrari e Mercedes hanno adottato diverse soluzioni per le ali anteriori in vista di questo nuovo campionato di Formula 1. Tuttavia, è la prestazione aerodinamica complessiva di ogni vettura, con la Mercedes superiore in curva e la Ferrari più veloce nei rettilinei, che ha influenzato le prime tre gare della stagione.

Ferrari ha lavorato duramente in Australia con il dominio Mercedes, ma ha avuto il vantaggio in Bahrain prima che succedesse l’irreparabile. In Cina, la Mercedes aveva il pacchetto più veloce, ma la Ferrari non era così lontana dal ritmo dell’apertura della stagione.

Il Team Principal della Ferrari Mattia Binotto ritiene che il vantaggio competitivo continuerà a fluttuare in base a diversi circuiti. “L’Australia è stata certamente un’eccezione, dove la differenza era molto, molto alta“, ha aggiunto. “Penso che tra Barcellona [nei test pre-campionato], Bahrain, e Cina, la differenza sia stata di qualche decimo. Questo è quello che ti aspetti da due macchine che sono entrambe molto forti e molto simili sotto alcuni aspetti. Sappiamo dove sono i limiti della nostra macchina, e questi limiti potrebbero essere enfatizzati in alcuni circuiti rispetto agli altri. La chiave sarà sviluppare l’auto in modo tale da renderla ancora più forte in futuro“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here