Una Ferrari F50 rubata 18 anni fa diventa il centro di una battaglia legale

Le autorità statunitensi hanno sequestrato una Ferrari F50 al confine canadese che era stata rubata in Italia 18 anni fa. Ora, la procura di New York non sa a chi appartenga
Ferrari F50
Ferrari F50

Nel dicembre 2019, un camion che trasportava una Ferrari F50 è stato fermato mentre tentava di attraversare il confine canadese con gli Stati Uniti. Le autorità doganali hanno scoperto che il numero di serie dell’auto sportiva italiana era stato alterato e parzialmente nascosto, quindi hanno deciso di trattenerlo per ulteriori informazioni. Il che è stato un successo, poiché il veicolo è stato successivamente identificato come una copia rubata in Italia nel 2003 e scomparsa da quasi 20 anni.

Questa unità era stata acquistata online da Mohammed Alsaloussi , milionario di Miami proprietario della famosa Ikonick Collection. Questo lo aveva acquisito come uno qualsiasi dei tanti altri veicoli esotici e classici che compongono la sua vasta collezione privata e afferma di non essere a conoscenza della piena storia di proprietà del modello. L’ha semplicemente acquistato per 1,43 milioni di dollari da un venditore canadese e il veicolo era in viaggio per Miami quando è stato intercettato dalle autorità doganali al confine canadese.

Ora, l’ufficio del procuratore di New York, che ha rilevato il veicolo, ha un grosso problema ed è che non sa con certezza chi è il proprietario del veicolo il veicolo, dal momento che il suo acquirente più recente e il proprietario originale stanno combattendo poiché rubato in Italia nel 2003.

Quest’ultimo non ha ricevuto alcun risarcimento dal suo assicuratore in quel momento ed è quindi l’ultimo proprietario legale del veicolo. Quella premessa sarebbe abbastanza chiara in Europa e quindi non ci sarebbero polemiche, dal momento che tutte le vendite successive al furto del veicolo sarebbero considerate nulle , prive di valore legale, poiché si tratta di un bene rubato che appartiene a terzi.

Quindi potrebbero anche essere considerati un crimine se uno qualsiasi degli acquirenti o dei venditori ha una relazione o prova del furto del veicolo . Ma a quanto pare negli Stati Uniti non sono così chiari, dal momento che tengono conto dei diritti dell’ultimo acquirente sul veicolo.

Per ora, la Ferrari F50 è in perfette condizioni e al sicuro nelle mani delle autorità statunitensi. Non presenta danni o sembra aver subito incidenti e presenta un chilometraggio abbastanza contenuto, di soli 17.000 chilometri . Anche se è un mistero dove sia stato durante i 16 anni in cui era scomparso.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share