Sebastian Vettel non dovrebbe subire penalità in Giappone
Sebastian Vettel non dovrebbe subire penalità in Giappone

La Ferrari è fiduciosa che Sebastian Vettel non dovrà subire una penalità in griglia per il Gran Premio del Giappone in quanto può ruotare tra le sue attuali power unit ancora in uso dopo il suo ritiro in Russia. Vettel è stato costretto a fermarsi durante il Gran Premio di Russia con una rottura della MGU-K poco dopo il suo pit stop al 28° giro, innescando la Virtual Safety Car, della quale la Mercedes ha approfittato consentendo di ottenere il primo e secondo posto con Hamilton e Bottas.

Nessuna penalità per Sebastian Vettel!

Avendo già utilizzato le altre due componenti, Vettel avrebbe dovuto scontare una penalità in griglia per l’utilizzo di un nuovo componente in gara, ma il Team Principal Ferrari Mattia Binotto afferma che il pilota tedesco dovrebbe essere in grado di tornare al suo MGU-K precedente per evitare una penalità.

Vedremo, probabilmente abbiamo perso l’elettronica di potenza, ma ne abbiamo un’altra, quindi useremo quest’ultima“, ha detto Binotto. “Abbiamo riscontrato un problema sulla power unit, sul lato ibrido, e abbiamo perso l’isolamento elettrico sull’auto. Per motivi di sicurezza, abbiamo chiamato Vettel via radio per farlo fermare immediatamente. Certo che è un peccato, perché 100 metri dopo c’era la pit lane, ma è stata l’azione più sicura che abbiamo potuto fare per Seb“.