Ferrari

Sainz “motivato” a contribuire al recupero della Ferrari

Carlos Sainz

La Ferrari ha iniziato la stagione 2020 con problemi. Non solo non sono all’altezza della Mercedes, ma combattono nella zona centrale e provengono da un doppio abbandono in Stiria dopo una collisione tra i suoi due piloti. Nonostante la delicata situazione, Carlos Sainz ha chiarito che non si rammarica per il suo trasferimento nella squadra italiana. Ammette di essere stato interrogato al riguardo dopo le difficoltà che Maranello sta incontrando, ma ribadisce la sua decisione di lasciare la McLaren e dirigersi alla Ferrari dal 2021.

Nonostante i problemi della Ferrari, Carlos Sainz ha chiarito che non si rammarica per il suo trasferimento nella squadra italiana

“Sono un po ‘sorpreso dal numero di persone che mi chiedono se rimpiango di essere andato alla Ferrari. Non me ne pento in alcun modo. Sì, ci sono molte persone che forse non capiscono tanto la Formula 1 e che si chiedono perché me ne vado dalla McLaren alla Ferrari in questo momento. Sono felice e sicuro della mia decisione “, ha detto. La verità è che lo spagnolo è motivato nonostante tutto e ha sottolineato che anche la McLaren non era allo stesso livello di ora quando era entrato a far parte del team. Ecco perché aspira ad essere una parte importante dei passi avanti che la Ferrari dovrà inevitabilmente fare.

“Mi motiva molto ad andare in una squadra che forse non sta attraversando il suo momento migliore, e far parte di quel movimento positivo se le cose iniziano a funzionare. È quello che ho passato in McLaren ed è ciò che può motivarmi di più. È un’esperienza positiva e viverla anche con la Ferrari sarebbe qualcosa di importante “, ha spiegato. D’altra parte, Sainz ha piena fiducia che gli italiani possano avere di nuovo un’auto vincente. Inoltre, evidenzia quanto sia difficile raggiungere Mercedes e la necessità di provare concetti diversi per raggiungerlo.

“Sono sicuro che la Ferrari non ha dimenticato di fare auto veloci. C’è un team chiamato Mercedes che sta facendo molto bene le cose e gli altri devono correre dei rischi per provare a superarli. Di tanto in tanto in Formula 1 devi rischiare, se vuoi vincere “, ha detto per finire.

Ti potrebbe interessare: La scarsa forma della Ferrari non preoccupa Sainz in vista del suo arrivo nel 2021

Notizie Correlate
Ferrari

L'esclusiva Ferrari Monza ora più radicale e con 840 CV grazie a Novitec

Ferrari

L'auto speciale Ferrari realizzata per un cliente

Ferrari

Ferrari svela la versione modificata del bestseller Portofino

Ferrari

Ferrari GTC4Lusso: addio al sostituto della Ferrari FF