Fiat

Pirelli lancia un nuovo pneumatico per i collezionisti di Fiat 500

Pirelli

Pirelli lancia un nuovo pneumatico per l’iconica Fiat 500: l’auto che più di ogni altra ha simboleggiato l’automobilismo di massa in Italia. Questo nuovo pneumatico fa parte della Collezione Pirelli: una famiglia di pneumatici dedicata alle auto dal 1950 al 1980, che combinano un look classico con la tecnologia moderna, pur mantenendo l’originalità complessiva del pneumatico così come è stato realizzato.

Per tutte le diverse versioni della Fiat 500 realizzate a partire dal 1957, Pirelli ha ricreato il Cinturato CN54 nella misura 125 R 12, lanciato originariamente nel 1972. Si tratta di un pneumatico radiale con un disegno del battistrada e un fianco simile al l’originale, ma realizzato con tecnologia moderna. Gli pneumatici Pirelli Collezione si avvalgono di mescole contemporanee per offrire maggiore aderenza e migliore tenuta di strada sul bagnato, garantendo affidabilità ed elevati standard di sicurezza senza rinunciare allo stile originale.

Durante tutto il programma di ricerca e sviluppo del pneumatico, gli ingegneri Pirelli hanno utilizzato gli stessi parametri utilizzati dai progettisti del veicolo originale, al fine di integrare perfettamente le sospensioni e le impostazioni del telaio della vettura quando era nuova.

La Fiat 500 nasce nel 1957, lunga appena 2,95 metri con un motore da 479 cc che eroga 13 cavalli e raggiunge una velocità massima di 85 km / h. La misura del pneumatico era una 125 12 convenzionale, con il disegno del battistrada Cisa o il collaudato Stelvio, per non parlare del design Rolle che era disponibile anche per la Fiat 600 più grande. La gamma Fiat 500 si espanderà negli anni, dalla versione originale N alla D presentata nel 1960.

Questa versione fu la prima vettura ad adottare la ‘Safety Shoulder’ Sempione Pirelli, caratterizzata da fianchi più arrotondati per una migliore tenuta di strada in curva. La Fiat 500F uscì nel 1965, seguita dalla L nel 1968, entrambe con pneumatici Pirelli da 12 pollici. Quando la versione R fu lanciata nel 1972, la gamma Pirelli Cinturato era sufficientemente ampia da poter avere anche il runabout Fiat con un battistrada radiale CN54, nella misura 125 R 12. Questo è il pneumatico che Pirelli ripropone per i possessori di questa classica icona italiana. Il CN54 dell’epoca derivava direttamente dall’esperienza dei rally, mantenendo il disegno del battistrada del classico CA67 – che rese famoso il nome del Cinturato in tutto il mondo, grazie a una nuova struttura a cintura che migliorò sia il comfort che la durata del pneumatico.

La famiglia Pirelli Collezione nasce con l’obiettivo di preservare la storia automobilistica attraverso pneumatici che hanno un duplice scopo: mantenere l’aspetto e la sensazione di guida delle versioni originali, ma migliorare l’efficienza e la sicurezza grazie alle moderne tecnologie e processi produttivi. La gamma parte dalla mitica Stella Bianca, lanciata per la prima volta nel 1927, per poi entrare nello Stelvio, riportato in vita nel 2018 per fornire in esclusiva la Ferrari 250 GTO – l’auto più costosa del mondo.

Durante tutto il processo di sviluppo di questi pneumatici rinati, gli ingegneri Pirelli hanno utilizzato gli stessi parametri del veicolo sui quali i progettisti originali avrebbero fatto affidamento in quel momento, ma facendo uso di tutto il know-how e l’esperienza quando si tratta di materiali e processi di produzione che sono stati accumulato nel frattempo. Il risultato è un mix convincente di prestazioni, stile e autenticità.

Le immagini, le piante e gli altri materiali forniti dall’archivio della Fondazione Pirelli sono stati una parte fondamentale di questo processo. La Fondazione ha conservato negli anni tutti i documenti relativi alla progettazione, sviluppo e produzione di ogni pneumatico Pirelli: certificati di omologazione, progetti di stampi, studi di disegno battistrada e risultati dei test, nonché listini prezzi e cataloghi. I pneumatici Pirelli Collezione sono disponibili presso i rivenditori specializzati di pneumatici per auto d’epoca.

Ti potrebbe interessare: Vettel: “Secondo me la Pirelli non ha raggiunto l’obiettivo sugli pneumatici 2020”

Notizie Correlate
Fiat

Fiat richiama Mobi e Grand Siena per rischio caduta specchietti

Fiat

Nuova Fiat Cronos al debutto in Brasile

Fiat

Fiat Argo Abarth: ecco come potrebbe essere

Fiat

Fiat Toro: 300 mila unità prodotte