Mattia Binotto: “Vogliamo operare nel modo più nitido possibile in vista del 2020”

Il Team Principal della Mattia Binotto afferma che sono determinati ad affinare la propria gestione durante le ultime gare della stagione per assicurarsi che si trovino nella posizione migliore per il 2020
Mattia Binotto: "Il regolamento 2021 è un punto di partenza"
Mattia Binotto: “Il regolamento 2021 è un punto di partenza”

Quest’anno la Ferrari si è lasciata sfuggire una serie di vittorie, a causa di una combinazione di errori di guida, operativi e di strategia. Il Team Principal Binotto ha dichiarato: “Abbiamo iniziato le ultime sei gare dalla pole position, ma ne abbiamo vinte solo tre e vogliamo fare di meglio. Siamo incoraggiati a disporre di un pacchetto in grado di lottare per le vittorie sulla maggior parte delle piste“, ha aggiunto.

La Ferrari ha iniziato l’anno con un’auto che era competitiva solo su circuiti dominati da lunghi rettilinei, che presentavano curve che non esponessero la mancanza di aderenza. Ma gli aggiornamenti aerodinamici delle ultime gare hanno colmato il divario da Mercedes e Red Bull in termini di prestazioni in curva e la Ferrari si reca al Gran Premio degli Stati Uniti di questo fine settimana ad Austin, in Texas, come squadra da battere in Formula 1.

Le parole di Mattia Binotto

Binotto ha aggiunto: “È un miglioramento significativo del modo in cui abbiamo iniziato l’anno e il merito va a tutte le persone di Maranello e in pista, che hanno lavorato così duramente per combattere. Dobbiamo usare le ultime tre gare di questa stagione per svilupparci ulteriormente come gruppo e operare nel modo più nitido possibile per essere meglio preparati per il prossimo anno. Ogni dettaglio è importante se vogliamo vincere più spesso“.

In Messico lo scorso fine settimana, i piloti Ferrari Charles Leclerc e Sebastian Vettel sono partiti in prima fila, ma un pit stop in più per Leclerc e una strategia non ottimale per Vettel hanno fatto conquistare solo un secondo e quarto porto. Binotto ha dichiarato dopo il Gran Premio del Messico: “Andando ad Austin, senza dubbio abbiamo tutte le possibilità di vincere. Proviamo a partire in pole e vincere e non iniziare in pole e non farcela. Sono abbastanza sicuro che possiamo riuscirci“.

Il pilota della Mercedes Lewis Hamilton è sul punto di vincere un sesto titolo mondiale e lo farà ad Austin purché non perda più di 22 punti dal compagno di squadra Valtteri Bottas. L’unico scenario possibile in cui Hamilton non riuscirà a conquistare il titolo è se Bottas vince la gara e Hamilton arriva almeno in nona posizione.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
1
Share