FCA

I colloqui contrattuali tra UAW e FCA si svolgono mentre il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti lavora su un’indagine di corruzione che ora sta toccando i più alti livelli del sindacato che rappresenta 156.000 lavoratori. L’indagine inizialmente si è concentrata sull’uso improprio di denaro per l’addestramento dei lavoratori da parte dei sindacati e dei funzionari Fiat Chrysler Automobiles, ma ora si è diffusa includendo alti funzionari sindacali che potrebbero aver speso indebitamente denaro per se stessi. Dieci persone sono state accusate e nove si sono dichiarate colpevoli in casi che hanno coinvolto leader senior della UAW e irretito sia FCA che General Motors.

I pubblici ministeri federali hanno dichiarato che FCA e i suoi dirigenti hanno dato milioni di dollari alla UAW e ai leader sindacali per influenzare la contrattazione. Sia Fiat Chrysler che UAW negano le accuse e insistono sul fatto che le azioni sono opera di cattivi attori piuttosto che un riflesso della loro attività.  L’inchiesta è diventata pubblica nel 2017 quando il governo ha svelato accuse contro il vicepresidente della FCA Alphons Iacobelli e la fotografa di Detroit Monica Morgan, vedova del defunto vicepresidente generale della UAW, Holiefield. Iacobelli e Morgan furono accusati di aver speso per motivi personali migliaia di dollari per la formazione dei lavoratori presso la struttura congiunta UAW-FCA nota come National Training Center o NTC.