Ferrari

Leclerc sarà primo pilota a testare nel 2020

Leclerc: "Mi piacerebbe provare la MotoGP, ma non sono sicuro che la Ferrari accetterebbe"

Charles Leclerc diventerà il primo pilota di Formula 1 a provare una macchina da corsa nel 2020, quando rappresenterà la Ferrari nei test sugli pneumatici da 18 pollici di Pirelli la prossima settimana. L’unico fornitore di pneumatici in Formula 1 Pirelli continuerà a prepararsi per l’introduzione dei pneumatici da 18 pollici la prossima settimana, quando sperimenterà il nuovo prodotto in collaborazione con la Ferrari. Il test si svolgerà sul circuito di Jerez l’8 e il 9 febbraio. Charles Leclerc siederà al volante di una monoposto Ferrari in entrambi i giorni di test.

Leclerc effettua test con Pirelli

Durante lo scorso anno, la società milanese ha condotto diversi running con pneumatici da 18 pollici con diversi team tra cui Renault, Mercedes e Ferrari. La squadra francese è diventata la prima squadra ad aver effettuato un test con Sergey Sirotkin, che ha condotto diverse corse con un’auto modificata al test Paul Ricard lo scorso settembre. Per il 2020, i test di metà stagione sono stati completamente cancellati per la prima volta. Tuttavia, Pirelli continuerà a lavorare sullo sviluppo degli pneumatici da 18 pollici. Il capo delle corse automobilistiche ha confermato che tutti e 10 i team di Formula 1 creeranno un muletto, un’auto modificata per poter condurre i test con le nuove gomme.

Dopo che Pirelli svolgerà un intenso programma durante la stagione per convalidare le gomme da 18 pollici, tutti i team parteciperanno ai test di tre giorni post-stagione che si svolgono dopo il finale di stagione ad Abu Dhabi. Tuttavia, Mario Isola ha anche confermato che non sono previsti test per i fine settimana di gara dopo che i test sugli pneumatici del Gran Premio degli Stati Uniti dell’anno scorso non hanno prodotto i risultati previsti. “Quando si concentrano sui loro fine settimana di gara, devono allestire le macchine per il fine settimana di gara, a volte devono testare nuove parti. C’è evoluzione in pista in ogni gara. Se avessimo anche fare un confronto tra un nuovo pneumatico rispetto a quello odierno, è troppo complesso per tre ore di test “,spiega Isola ad Autosport.

Notizie Correlate
Ferrari

Ferrari: "La rivalità tra Vettel e Leclerc non è preoccupante"

Ferrari

RedBull spera di non trovare altri casi come quelli in Ferrari nel 2020

Ferrari

La prima Ferrari elettrica sarà due posti?

Ferrari

Jean Todt: "Leclerc vincerà il titolo mondiale"