La Ferrari continua a lottare con la strategia
La Ferrari continua a lottare con la strategia

Un viaggio sui cordoli a destra della Campsa veloce nel Q2 ha inviato detriti che volavano dalla macchina di Leclerc, e la Ferrari ha fatto più tentativi per ottenere il tutto risolto mentre le qualifiche sono andate avanti.

Leclerc ha potuto qualificarsi solo quinto dietro la Red Bull di Max Verstappen, e ha ammesso che la sua Ferrari non è mai stata a posto dopo il suo incidente.

Le parole di Leclerc

Non capisco davvero come potrei perdere gran parte della macchina sul cordolo“, ha detto. “Non me l’aspettavo, ho avuto un po’ di sottosterzo, ma l’ho tenuta a tavoletta pensando che sarebbe andato tutto bene. Purtroppo abbiamo rotto parecchio. L’ho preso un po’ più veloce, la macchina era probabilmente un po’ più bassa, e abbiamo schiacciato un bargeboard e penso che anche il secondo fosse danneggiato. Non penso che sia stato un grosso errore dalla mia parte, è solo sfortunata questa volta, ha avuto grandi conseguenze. Avevo un bel po’ di sottosterzo, soprattutto dopo aver perso metà bargeboard. Abbiamo provato a ripararlo, ma in qualche modo non è sembrato lo stesso di prima, quindi dobbiamo esaminarlo“.

La Mercedes ha riempito nuovamente la prima fila a Barcellona con Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, mentre la Ferrari di Sebastian Vettel era a otto decimi di secondo in terza posizione terzo e Leclerc a tre decimi in quinta posizione. Leclerc pensava che non c’era modo in cui la Ferrari sarebbe stata in pole position a prescindere dal suo errore. “Siamo stati più lenti di Mercedes oggi e basta“, ha detto. “La Mercedes è stata estremamente veloce per tutto il weekend, e per tutto il venerdì, durante tutta la FP3, e abbiamo ritenuto che fosse un po’ onesto. Sono estremamente veloci e dobbiamo lavorare per cercare di raggiungerli“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here