Kimi Raikkonen sul 2021: “Tanto lavoro per Alfa Romeo”

Kimi Raikkonen dopo un deludente 2020 conferma che il team Alfa Romeo racing ha molto lavoro da fare per migliorare nel 2021
Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen

Alfa Romeo ha avuto una stagione deludente: solo Haas e Williams sono andate peggio, e solo otto punti sono stati ottenuti in 17 gare. “Iceman” Kimi Raikkonen: “Abbiamo molto lavoro da fare”. Restano valide alcune regole pratiche nello sport di Formula 1: ad esempio, quella secondo cui il primo avversario è sempre il proprio compagno o il fatto che un buon pilota di Gran Premio possa già sentire durante i test invernali se la sua nuova vettura consentirà una stagione piacevole o se sarà una faccenda difficile.

Il 41enne finlandese Kimi Räikkönen conferma: “Durante i test di Barcellona abbiamo intuito che non eravamo al livello che volevamo raggiungere. Questo è ovviamente deludente. Abbiamo molto lavoro da fare per il 2021 “.

L’Alfa Romeo ha avuto una stagione deludente: solo l’ottavo posto in Coppa del Mondo, otto punti conquistati in 17 weekend GP. Solo Haas (tre punti) e Williams (nessun punto) sono andati ancora peggio nel 2020. Un anno prima, anche l’Alfa Romeo era arrivata ottava nel mondiale, ma con 57 punti.

Il miglior risultato del 21 volte vincitore del GP Raikkonen nella stagione 2019 – 4 ° posto in Brasile. Il miglior risultato della stagione 2020: due noni posti, al Mugello e ad Imola. Nel 2019, il campione 2007 di Formula 1 era dodicesimo nel Campionato del Mondo, ora “Iceman” è scivolato al 16 ° posto.

Il 329 volte partecipante al GP ne parla così: “Nel 2019 abbiamo fatto un lavoro decente, credo. Certo, poi inizi a sperare che le cose andranno meglio nella stagione successiva. Purtroppo non è successo. Ma è così che funziona in questo sport: in alcuni anni va bene, in altri è più difficile “.

Il motivo principale per cui l’Alfa Romeo si è comportata male: il motore Ferrari. Come il team ufficiale e il cliente Haas, anche l’Alfa Romeo ha sofferto del fatto che la Ferrari ha dovuto apportare modifiche al motore per volere della FIA. Con l’enorme perdita di potenza, i piloti con motore Ferrari sono rimasti in bambola, incluso Kimi Räikkönen.

Nei primi due weekend di gara in Austria nel 2020, si era già notato che le auto da corsa con motore Ferrari di Ferrari, Alfa Romeo e Haas non erano abbastanza veloci sui rettilinei. L’ex pilota di Formula 1 Timo Glock ha dichiarato: “Se le vetture sono da 12 a 15 km / h più lente sui rettilinei, ciò non può essere spiegato da un’aerodinamica non riuscita. Ma semplicemente non c’è più vapore sulla catena “.

Inoltre, l’Alfa Romeo aveva un telaio che creava una deportanza insufficiente. Quando gli è stato chiesto cosa mancava, Raikkonen ha risposto: “Il bilanciamento del veicolo era spesso ok, ma non eravamo troppo veloci. Fondamentalmente è lo stesso ogni volta in Formula 1: hai bisogno di più potenza del motore e più carico aerodinamico. Questo rende tutto più facile. “

Con il passare della stagione, l’Alfa Romeo ha fatto progressi. L’Alfa Romeo ha anche guidato alla pari con la Ferrari alcune volte nelle gare. Kimi Räikkönen in particolare sembrava sempre incontrare Sebastian Vettel, tra tutte le persone, il suo vecchio amico.

Ma in quelle gare andate in tilt, l’Alfa Romeo non è riuscita a cogliere le troppo poche occasioni. Questo non avrebbe fatto la differenza per il piazzamento in Coppa del Mondo: alla fine, l’Alfa Romeo era a 99 punti da AlphaTauri.

Ti potrebbe interessare: Raikkonen non si preoccupa degli Esports: “Ho cose migliori da fare”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share