Jeep Wrangler JL
Jeep Wrangler JL

L’attuale generazione di Jeep Wrangler, nota anche come Wrangler JL, è oggetto di indagine da parte della National Road Safety Administration o NHTSA. I modelli interessati dalla ricerca corrispondono agli anni 2018 e 2019. L’indagine è il risultato di una petizione presentata dal cittadino dinanzi all’agenzia il 24 ottobre 2018.

La petizione si basa su presunte carenze nelle saldature del telaio dell’emblematico SUV Jeep che includerebbero saldature porose, spreco eccessivo, mancanza di penetrazione delle saldature, penetrazione eccessiva delle saldature, saldatura in eccesso, saldatura a goccia e spruzzi di saldatura.

Tutti questi sono difetti che potrebbero influire sull’integrità strutturale dei veicoli interessati, che in totale dovrebbero essere circa 270.000 unità. L’inchiesta è stata avviata dopo una prima valutazione dell’Ufficio per l’indagine sui difetti dell’NHTSA.

All’inizio del 2019, l’ufficio ha inviato una richiesta di informazioni a Fiat Chrysler Automobiles, in merito alle accuse della richiesta, che sono in linea con un precedente richiamo per una saldatura disallineata sulla barra stabilizzatrice anteriore che causò quella che fu chiamata “oscillazione mortale” e che portò ad una Class Action contro FCA.

I problemi del Wrangler non sono collegati alla recente richiesta di revisione del pickup Jeep Gladiator, che si basa sul Wrangler. Questo richiamo è stato causato da fratture nell’asse posteriore del Gladiator, che ha costretto la rimozione di 3.427 unità dal pickup e ha portato FCA a interrompere temporaneamente le sue vendite.