Il Museo Alfa Romeo riapre virtualmente

Il Museo Alfa Romeo riapre virtualmente sul suo sito dove è disponibile per il download un calendario che riporta 12 momenti importanti della storia del marchio
Museo Alfa Romeo
Museo Alfa Romeo

Il Museo Alfa Romeo si trova ad Arese, in Italia, non lontano da Milano. Riapre le sue porte, inizialmente solo virtualmente. Anche questo ha dei vantaggi. Tra l’altro, è disponibile per il download sul sito del museo della fabbrica (www.museoalfaromeo.com) un calendario, che riporta dodici momenti importanti della storia del marchio che nel 2021 festeggiano il proprio rispettivo anniversario.

Esattamente 110 anni fa, ad esempio, un veicolo Alfa Romeo partecipò per la prima volta a una gara. Anche Juan Manuel Fangio è nato nel 1910 e ha vinto il Campionato del Mondo di Formula 1 nella squadra ufficiale dell’Alfa Romeo nel 1951, esattamente 70 anni fa. Sono passati 50 anni da quando l’Alfa Romeo presentava uno dei modelli più apprezzati nella storia dell’azienda, l’Alfasud. Il calendario mostra così uno spaccato della storia del marchio.

Il museo dell’auto sta anche realizzando una serie di presentazioni in dodici parti, una in ogni mese del 2021. Per il momento, queste conferenze dietro le quinte saranno trasmesse in streaming in diretta sul canale Facebook del museo (@museoalfaromeo). Ma non appena il museo sarà nuovamente aperto al pubblico, gli eventi si svolgeranno anche dal vivo. I fan possono quindi nuovamente partecipare alla sfilata sulla pista di prova del museo con le proprie vetture Alfa Romeo.

Un’altra data suggestiva ricordata dal Museo Alfa Romeo (18 aprile 2021) è la costruzione dell’Autodromo di Balocco, iniziata nel 1961. Oggi importante centro prove per l’industria automobilistica, Balocco servì inizialmente con una pista principale e altri percorsi minori esclusivamente per testare i veicoli stradali e da corsa del marchio, che allora aveva sede a Milano.

Un altro esempio di anniversario: 110 anni fa, un veicolo “Alfa”, nucleo dell’attuale marchio Alfa Romeo, partì per la prima volta in gara. Nino Franchini e Giuseppe Campari vinsero una gara di uniformità a Modena nel 1911 sull’Alfa 12 HP, allora costruita nello stabilimento del Portello. Questo successo sarà evidenziato da un convegno il 29 agosto 2021. In caso di apertura fisica del museo, l’offerta virtuale andrà in parallelo e offrirà un sostituto agli appassionati di auto che non possono venire ad Arese.

Ti potrebbe interessare: Singha Corporation rimane fedele ad Alfa Romeo per il 2021

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share