Ferrari

Hakkinen avverte la Ferrari: “I conflitti all’interno di una squadra non funzionano mai”

Ferrari

Il Gran Premio di Russia di domenica ha dimostrato la diversa armonia all’interno dei team Mercedes e Ferrari. Mercedes lavora insieme per ottenere la vittoria, mentre in Ferrari si litiga per il comando e Mika Hakkinen crede che questo combattimento all’interno di una squadra non porti mai nulla di buono.

Sebastian Vettel ha rifiutato di lasciare che Charles Leclerc lo superasse nella gara di Sochi insistendo sul fatto che Leclerc doveva accelerare per poterlo superare. Ciò ha sicuramente aiutato Mercedes ad ottenere una nuova doppietta mentre Bottas ha fatto si che Leclerc rimanesse dietro di lui consentendo a Hamilton di vincere. Hakkinen crede che Leclerc abbia alcune lezioni difficili da imparare e che i litigi in squadra non funzionino mai bene.

Dopo essere partito dalla pole position – la sua quarta pole consecutiva – Charles Leclerc aveva tutto il diritto di aspettarsi un ottimo risultato domenica, ma tutto è andato storto quando ha accettato di farsi sorpassare da Sebastian lungo il rettilineo fino alla prima curva”, ha detto Hakkinen nella sua rubrica su Unibet.

“Accettando di dare a Sebastian il comando gli ha aperto l’opportunità di controllare la gara, cosa che ha fatto perfettamente. C’è tensione nella Ferrari tra i piloti e Charles sta imparando alcune lezioni difficili. Compreso il fatto che Sebastian non ha vinto quattro campionati del mondo per caso. Rispetto alla Mercedes, la Ferrari non fa ancora un lavoro di squadra perfetto. Combattere all’interno di un la squadra non funziona mai “.

Notizie Correlate
Ferrari

Ferrari: per Montezemolo i rapporti tra Vettel e Leclerc sono il problema più grande per il team

Ferrari

Ross Brawn: "Preferisco non speculare sul motore Ferrari"

Ferrari

Montezemolo: Lewis Hamilton come Fangio, Schumacher, Clark, Stewart, Lauda e Senna

Ferrari

GP Stati Uniti: interviste post-gara Ferrari