Ferrari

GP Stati Uniti: Leclerc evita la penalità dopo la sostituzione del motore

GP Stati Uniti: Leclerc evita la penalità dopo la sostituzione del motore

Charles Leclerc eviterà qualsiasi penalità nonostante abbia cambiato motore prima delle qualifiche per il Gran Premio degli Stati Uniti. Durante le FP3 è stato colpito da un guasto. Il pilota della Ferrari è stato costretto a rallentare e parcheggiare a lato della pista nell’ultimo settore, segnalando un possibile problema al motore. Il fumo è stato visto provenire dalla parte posteriore della sua auto, che è stata recuperata e sostituita al garage della Ferrari prima della fine della sessione.

Oltre a perdere tempo prezioso in pista prima delle qualifiche al COTA, Leclerc è stato anche lasciato sul filo di un rasoio per una possibile penalità se la Ferrari avesse optato per montare un motore nuovo di zecca nella sua auto. Il team ha impiegato del tempo per identificare il problema, confermando infine che si era trattato di una perdita d’olio e che avrebbe cambiato il motore prima delle qualifiche.

Niente penalità per Leclerc

Montando uno dei motori che è già nella riserva dei tre disponibili di Leclerc per la stagione, il pilota monegasco eviterà qualsiasi penalità di griglia andando in gara domenica. I meccanici Ferrari hanno completato le operazioni e al momento Leclerc sta disputando le qualifiche tenendo tranquillamente il passo di Lewis Hamilton. Leclerc cercherà di aggiungere al suo palmares la settima pole position della stagione e continuare la striscia positiva della Ferrari, che attualmente è di sei pole consecutive e inizia dal Gran Premio del Belgio alla fine di agosto. Venerdì Leclerc ha dichiarato venerdì dopo la FP2 di credere che la Ferrari fosse in lizza per la pole, ma ha messo in dubbio il modo in cui si sarebbe paragonata alla Mercedes durante le corse di domenica.

Notizie Correlate
Ferrari

"Non siamo sicuri che la Ferrari possa eguagliare il passo gara della Mercedes ad Austin"

Ferrari

Ferrari vuole chiarimenti della FIA sulla legalità del suo motore

Ferrari

GP Stati Uniti: le interviste del venerdì alla Ferrari

Ferrari

Mattia Binotto: "Il regolamento 2021 è un punto di partenza"