Alfa Romeo Racing

GP Russia: il venerdì dell’Alfa Romeo Racing

GP Russia: il venerdì dell'Alfa Romeo Racing

Due sessioni impegnative senza interruzioni, problemi tecnici o condizioni meteorologiche variabili hanno permesso al team dell’Alfa Romeo Racing di concentrarsi sul lavoro da svolgere per il GP di Russia 2019. Entrambi i piloti hanno dichiarato di essere contenti della macchina, sebbene ovviamente ci sia ancora molto lavoro da fare per massimizzare il pacchetto prima delle qualifiche e della gara. Il team ha davanti a sé una serata intensa di dati. È un lavoro metodico. Richiede tempo.

GP Russia: le interviste

Kimi Raikkonen: “È stato un venerdì abbastanza regolare e la macchina sembrava abbastanza ok. I tempi sul giro non contano davvero oggi; stasera passeremo attraverso tutti i soliti incontri e le analisi e vedremo cosa possiamo fare domani. C’è una minaccia di pioggia per le qualifiche, ma non ha influenzato il lavoro che abbiamo svolto oggi. Vedremo solo quando saliremo in macchina cosa succederà e ci adatteremo di conseguenza“.

Antonio Giovinazzi: “È stato un buon venerdì, anche se il tempo sul giro non lo mostra. Ho fatto un errore nell’ultimo giro con gomme soft, quindi siamo un po’ più indietro di quanto avremmo dovuto essere. L’obiettivo è ora di trovare il miglior setup stasera e ottenere un buon risultato in qualifica. Potrebbe piovere domani, quindi le condizioni potrebbero essere molto diverse. In tal caso, spero che possiamo avere un FP3 bagnato per capire cosa possiamo aspettarci, ma alla fine è lo stesso per tutti. Vediamo cosa possiamo raggiungere: il nostro obiettivo è ancora un posto nelle Q3. Dobbiamo solo continuare a lavorare sodo e prendere il meglio dalla macchina“.

Notizie Correlate
Alfa Romeo Racing

Giovinazzi è stato vicino a sostituire Vettel alla Ferrari

Alfa Romeo Racing

Raikkonen chiarisce: "Se mi diverto quest'anno continuerò, altrimenti mi fermerò"

Alfa Romeo Racing

Raikkonen avrebbe vinto otto titoli se fosse nato prima

Alfa Romeo Racing

Mick Schumacher in Alfa Romeo dal 2021?