GP Russia F1: interviste post qualifiche a Leclerc e Vettel
GP Russia F1: interviste post qualifiche a Leclerc e Vettel

Charles Leclerc ha ottenuto la sua quarta pole consecutiva nel GP di Russia e la sesta pole in carriera, tutte ottenute con la Scuderia Ferrari. Il pilota monegasco è risultato essere veloce sia con gomme morbide che con le medie, in tutte e tre le manche di qualifica. Vettel, invece, è stato un po’ più sfortunato, prima con le bandiere gialle e poi con la bandiera rossa nel Q1. Tuttavia alla fine delle qualifiche, le due Ferrari si sono piazzate in prima e terza posizione.

GP Russia: le interviste

Charles Leclerc:L’auto è stata fantastica da guidare e il team ha fatto un ottimo lavoro anticipando rispetto agli avversari l’evoluzione della pista e settando l’auto nel modo migliore. Ci stiamo solo concentrando su noi stessi e il lavoro che stiamo facendo sembra stia lentamente pagando. Da parte mia, continuo a concentrarmi sul negativo e a lavorare per migliorare e imparare il più possibile. Il giro in Q3 è stato eccezionale, a parte quando ho perso un po’ il posteriore nelle curve 16 e 17. Sono ancora felice di aver concluso la giornata con un risultato del genere, ma ora sono già completamente concentrato sulla gara. Il nostro ritmo di gara è stato buono nelle FP2, il che è un segnale positivo. Inizieremo la gara con pneumatici diversi rispetto agli avversari, ma non credo che ci sia un’enorme differenza tra le mescole morbide e medie in termini di degrado. Sarà difficile e cruciale mantenere tutti alle spalle, perché è un lungo rettilineo quello che porta alla curva 2. Darò tutto quello che ho“.

Sebastian Vettel: “Complessivamente sono stato ragionevolmente contento della macchina, ma non del tutto soddisfatto. Il Q1 è stato un po’ complesso in quanto ho commesso un errore al mio primo tentativo e poi sono stato rallentato da due bandiere gialle. Ho trovato difficile trovare un ritmo pulito, specialmente verso la fine delle qualifiche, quando era fondamentale estrarre il massimo assoluto dalla macchina. Comunque la gara è domani e sono fiducioso. Abbiamo bisogno di una buona partenza e poi possiamo pensare a tutto il resto. Partiamo dalla parte pulita, su gomme soft mentre la Mercedes è sulle medie ed essendo su diverse strategie di gomme è una lotta interessante. Credo che abbiamo fatto la scelta giusta per la gomma per la partenza e penso che abbiamo un vantaggio rispetto ai nostri rivali in rettilineo, quindi potrebbe entrare in gioco l’effetto scia“.