Alfa Romeo Racing

GP di Russia: le note del team Alfa Romeo

Alfa Romeo Racing

Ecco le note del team Alfa Romeo Racing dopo il Gran Premio di Formula 1 di Russia: “Hanno combattuto. Dall’inizio alla fine, Antonio e Kimi hanno prodotto una performance combattiva, spremendo il più possibile dai loro C39. È stata una gara coraggiosa per entrambi e il risultato finale non racconta tutta la storia di una domenica passata a riprendersi dai problemi di ieri.”

“Abbiamo fatto progressi buoni e visibili: lottare a centrocampo, dentro o solo ai margini dei primi dieci, ora è dove ci aspettiamo di essere. Stiamo combattendo contro rivali diversi, tenendo testa a macchine con cui non avremmo combattuto due mesi fa. Niente in Formula 1 si ferma e il nostro lavoro deve continuare a basarsi su questi miglioramenti, per ottenere quel piccolo vantaggio che significa che i punti vengono aggiunti al nostro conteggio su base regolare. Ma ci stiamo arrivando.

“La gara di oggi, partita dalle retrovie dopo un sabato difficile, ha mostrato due piloti a loro agio con le loro vetture, capaci di spingere e portare la lotta ai rivali per le posizioni che contano. Possiamo lasciare Sochi senza aver aggiunto ai nostri punti totali; un guadagno altrettanto importante, tuttavia, è quello della nostra fiducia.”

Frederic Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing: “Oggi avevamo una buona velocità ed entrambe le vetture hanno fatto notevoli progressi dalle nostre posizioni in griglia, quindi possiamo dire che abbiamo ottenuto il massimo dalla gara di oggi. Le qualifiche difficili di ieri, dove non siamo riusciti a fare tutto ciò che la nostra velocità avrebbe garantito, ha sempre significato che avremmo avuto il nostro bel da fare oggi, ma per recuperare terreno e lasciarci alle spalle molti dei nostri rivali mostra che abbiamo trovato le prestazioni che ci mancavano all’inizio della stagione. direzione per continuare a ridurre il divario all’interno del centrocampo e continuare a lottare per i primi dieci posti “.

Kimi Raikkonen: “La macchina si stava comportando bene e avevamo una buona velocità, ma Sochi è un posto difficile da superare e non siamo riusciti a salire in zona punti. Considerando dove abbiamo iniziato la gara, probabilmente abbiamo ottenuto tutto quello che potevamo dalla gara. : anche la sosta lenta non ha cambiato molto il risultato finale. Antonio in P11 era solo di pochi secondi davanti a me e forse avrei potuto essere lì, ma alla fine P10 era troppo avanti. Abbiamo dimostrato di avere velocità durante la gara e questo è positivo per i prossimi round “.

Antonio Giovinazzi : “È stata una gara positiva in cui abbiamo ottenuto il massimo possibile, soprattutto partendo 17 °. La partenza è stata davvero buona, abbiamo recuperato ancora una volta buone posizioni e sentivo di poter spingere e combattere le vetture intorno. io. Ero contento del nostro passo e sicuramente abbiamo colmato un po ‘di più il gap, quindi dobbiamo continuare così. È sempre frustrante finire un solo posto fuori dalla zona punti, ma sono comunque contento del risultato di oggi e del fiducia che ci dà andando avanti “.

Ti potrebbe interessare: Nico Hulkenberg in Alfa Romeo Racing nel 2021?

Notizie Correlate
Alfa Romeo Racing

Kimi Raikkonen ha stabilito un nuovo record in F1

Alfa Romeo Racing

Mick Schumacher stava per debuttare con l'Alfa Romeo nel GP del Nurburgring

Alfa Romeo Racing

Marko convinto: Schumacher guiderà l'Alfa Romeo la prossima stagione

Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo: le note del team dopo il Gp dell'Eifel