GP del Bahrain: Anteprima – Alfa Romeo

Alfa Romeo Racing
Alfa Romeo Racing

Ecco cosa hanno dichiarato piloti e team principal di Alfa Romeo Racing in vista del primo Gran Premio del Baharain:

Frederic Vasseur, Team Principal: “L’ultimo tratto della stagione è qui: è un triplo colpo di testa cruciale e c’è ancora tutto per cui giocare. Certo, dopo un anno così intenso tutti iniziano a sentire un po’ di stanchezza e, con la prossima stagione dietro l’angolo, la tentazione sarebbe quella di guardare già al futuro e perdere di vista l’obiettivo a portata di mano, ma non possiamo sottovalutare il compito che ci attende in queste ultime tre gare.

Lo abbiamo dimostrato in Turchia, con entrambi Kimi e Antonio qualificandosi nella top ten, che ci stiamo muovendo verso l’alto, e la corsa che abbiamo avuto nella seconda parte della stagione, segnando a metà gli eventi che hanno preso parte, ci dà fiducia che possiamo mantenere un buon rendimento. Bahrain è una pista che promuove buone corse e il nuovo layout per la seconda gara è un grande salto nel buio per tutte le squadre. Dobbiamo essere preparati a tutto, inclusa una sessione di qualifiche molto complicata sul layout molto corto della seconda settimana, ma sono fiducioso che saremo pronti per la sfida “.

Kimi Raikkonen: “Avremo un po ‘di tutto nelle prossime due settimane: correremo su un circuito che tutti conosciamo così bene, il Bahrain , e poi su un layout completamente nuovo che non abbiamo mai usato prima. Correre su una nuova pista è qualcosa abbiamo fatto un bel po’ di volte in questa stagione, quindi ormai mi aspetto che tutte le squadre abbiano un approccio collaudato a questa sfida e quindi non credo che avremo grandi sorprese. Tuttavia, sarà interessante vedere come le gare si svolgono su un layout abbastanza insolito. Alla fine, ci adatteremo molto rapidamente a qualunque situazione sia e cercheremo di ottenere il massimo dal weekend di gara “.

Antonio Giovinazzi: “Sono emozionato per le ultime tre gare della stagione e penso che avremo l’opportunità di fare bene. Ho fatto una buona gara in Bahrain lo scorso anno, perdendo punti solo nella mia seconda gara di ritorno. in questo sport, e in generale mi trovo bene riguardo al circuito. Il layout su cui correremo nella seconda settimana è un po’ più un punto interrogativo: è molto veloce ed è un giro molto breve, il che dovrebbe far trovare spazio in qualifica a una sfida. Sarà interessante vedere come cambierà il grip dalle parti di pista che utilizzeremo nella prima settimana a quelle nuove della seconda: ci sarà molto da imparare ma sarà interessante “.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Racing: la parola ai protagonisti dopo il GP di Silverstone

Articoli Suggeriti
Total
0
Share