Alfa Romeo Racing

GP Brasile: anteprima Alfa Romeo Racing

GP Brasile: anteprima Alfa Romeo Racing

I brasiliani hanno la musica nelle vene. Samba, bossa nova, coro e molti altri – anche i generi riflettono il background culturale, storico e sociale del Paese unico nel suo genere. Il tema comune che li unisce tutti è il ritmo. È lo stesso ritmo che i calciatori locali mostrano sul campo – i loro piedi quasi ballano intorno alla palla fin dai tempi di Garrincha. Lo stesso vale per Interlagos, il GP del Brasile. È una pista oldschool, accidentata, fisica, drenante per i piloti. È un circuito con sezioni strette e tortuose che conducono in curve ad alta velocità, curve strette, barriere pronte a porre fine alla tua corsa al primo errore. Per dominarle hai bisogno del ritmo. Dalla S do Senna nel primo settore a sinistra e rettilineo Pineirinho e Bico de Pato, la pista arriva al pilota come un capoeirista. Si muove sempre, chiedendo sempre più a chi si trova dietro il volante. Per andare veloce, bisogna integrarsi in maniera ottimale al ritmo della pista. Lo stesso dovrà fare l’Alfa Romeo che in queste ultime due gare vorrà tornare in zona punti, che non vede da un po’ di settimane.

GP Brasile: le interviste

Frederic Vasseur, Team Principal: “Tutti nel team stanno lavorando incessantemente per andare avanti. Le ultime gare hanno mostrato progressi, ma sappiamo che abbiamo ancora del lavoro davanti a noi per tornare a “comandare” le scuderie di metà classifica. Possiamo basarci sugli aspetti positivi e sui nostri punti di forza nella fiducia che possiamo fare un altro passo avanti in Brasile“.

Kimi Raikkonen: “La gara di questo fine settimana è un’altra possibilità per noi di segnare punti. Ci sono stati molti aspetti positivi nelle nostre ultime gare e riteniamo di poter combattere ancora per le posizioni centrali: sarebbe bello avere qualche punto in più per i nostri progressi alla fine del fine settimana“.

Antonio Giovinazzi: “Non vedo davvero l’ora di correre a Interlagos. È una pista speciale, legata a Senna e con tanta storia sulla Formula Uno. Il rinnovo del mio contratto è una grande spinta di fiducia e non vedo l’ora di ripagare la fiducia che la squadra ha dimostrato in me. Abbiamo fatto alcuni grandi passi in avanti nelle ultime gare e tornare in zona punti sarebbe la giusta ricompensa per tutto il nostro duro lavoro“.

Notizie Correlate
Alfa Romeo Racing

Kimi Raikkonen: ecco la sua Dolly Parton Challenge

Alfa Romeo Racing

Giovinazzi: "Non è facile tornare a correre dopo 2 anni di stop"

Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo Racing presenterà la vettura 2020 il primo giorno di test

Alfa Romeo Racing

Il risultato a Monza ha salvato il futuro di Giovinazzi