Alfa Romeo Racing

GP Australia: anteprima Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo Racing GP Australia

Le squadre intraprendono il viaggio più lungo della stagione, trascorrendo la maggior parte delle 24 ore negli spazi ristretti di un aereo per arrivare al GP Australia. È un trekking che nessuna quantità di film o letteratura a bordo può rendere più leggero; colpisce il tuo corpo e la tua anima. Non è difficile solo per gli spettatori. Alla luce bluastra di uno schermo TV, sfidano la notte, non senza un pizzico di orgoglio, a guardare ogni sessione, ogni minuto di azione. Le borse sotto gli occhi sono un segno d’onore, una cicatrice da battaglia che separa i veri credenti dai casual – ma l’orgoglio ha mai reso più facile una sveglia alle 4?

C’è un certo simbolismo in tutti questi sforzi. Il lungo viaggio attraverso il pianeta in Australia impallidisce rispetto ai mesi che hanno portato alla nascita di una nuova auto: le migliaia e migliaia di ore di lavoro di ogni membro del team, gli innumerevoli incontri, il sudore e le lacrime di ognuno di questi viaggi comporta. I fan, anche loro sopportano un lungo periodo di sofferenza silenziosa mentre aspettano il ritorno della Formula 1: un lungo inverno di attesa, il crescente senso di aspettativa, il desiderio di primi battiti di QUELLA sequenza di apertura. Come le squadre, stanno aspettando questo fine settimana, proiettando le loro speranze e sogni sulle nuove auto che saliranno in pista venerdì.

GP Australia: le interviste

Frederic Vasseur: “La stagione potrebbe essere solo all’inizio, ma la prima gara sembra già una pietra miliare dopo tutti i mesi di lavoro in fabbrica e le due settimane di test invernali. Veniamo a Melbourne desiderosi di scoprire come ci confrontiamo con il nostro rivali: qualunque sia il risultato, non ci appoggeremo sugli allori o sulla disperazione. Questo primo round è l’inizio di un nuovo capitolo, uno in cui miriamo a fare progressi settimana dopo settimana.

Kimi Raikkonen: “Non importa se è l’inizio o la fine della stagione, ogni gara vale lo stesso numero di punti ed è un’occasione per fare del nostro meglio. È sempre difficile prevedere la nostra prestazione per il prima gara della stagione. Anche se abbiamo dato il meglio durante i sei giorni di test invernali a Barcellona, ​​sapremo innanzitutto dove ci troviamo davvero dopo l’Australia. Abbiamo fatto tutti i compiti e sono fiducioso di poter ottenere buoni risultati a Melbourne”.

Antonio Giovinazzi: “Non vedo davvero l’ora che inizi la stagione. Accumuli l’entusiasmo durante i test invernali, ogni giorno sei in macchina, ma è solo quando ti siedi nell’abitacolo di Melbourne per la prima volta che senti davvero l’emozione nelle tue vene. Non sono più un novellino quest’anno, quindi mi sento meglio preparato per il fine settimana rispetto a dodici mesi fa: ora dobbiamo solo andare in pista e vedere dove ci troviamo“.

Notizie Correlate
Alfa Romeo RacingFerrari

GP Australia: Vettel e Raikkonen non avevano aspettato l'annullamento ma avevano già lasciato la pista

Alfa Romeo Racing

Williams prende di mira l'Alfa Romeo nel 2020

Alfa Romeo Racing

Kimi Raikkonen: "Abbiamo fatto tutti i compiti" in vista del GP australiano

Alfa Romeo Racing

Raikkonen: Alfa Romeo si sta muovendo nella giusta direzione